Lazio-Marsiglia, Inzaghi: «Domani più difficile dell’andata. Lulic? Non giocherà» – VIDEO

Mister Inzaghi, alla vigilia del match tra Lazio e Marsiglia, risponde alle domande dei cronisti presenti per presentare la gara

È la vigilia di LazioMarsiglia. Gara fondamentale per i ragazzi di Inzaghi che, con una vittoria, possono ipotecare il passaggio del turno a scapito proprio dei francesi. Un match che si preannuncia acceso e determinante e che il mister presenta in conferenza stampa, a Formello, ripsondendo alle domande dei cronisti presenti.

Il Marsiglia è in crisi, si fida?
Assolutamente no, sappiamo che è una grande squadra e dovremo ripetere la gara del Velodrome. È un primo match point per chiudere il discorso qualificazione anche se loro arrivano da tre sconfitte di fila. L’ultima partita l’ho vista coi miei collaboratori, hanno perso 3-0 ma nel primo tempo meritavano di essere in vantaggio.

Le dichiarazioni di Garcia?
Ne ho già parlato in conferenza all’andata: con Garcia c’è stima, perchè è un ottimo allenatore e un collega che ho incontrato per la prima volta all’andata. Questa è Lazio-Marsiglia, sappiamo che affrontiamo una grande squadra.

Punto infermeria: Berisha può giocare dal primo minuto?
Badelj, Leiva e Lulic non ci saranno. Però ci sono buone possibilità di vederli tutti e tre domenica con il Sassuolo, gli altri dovrebbero essere tutti disponibili. Berisha ha le sue possibilità come tutti gli altri, vedremo, manca l’allenamento di oggi e poi il risveglio di domani mattina. Sceglierò con molta tranquillità. Berisha può essere un’opzione importante.

Come giocerà la Lazio? Come all’andata?
Ogni partita è a sé. Gli episodi indirizzano la gara. Voglio l’approccio del Velodrome. Non ci saranno Leiva e Badelj, ma ho tre possibilità: Cataldi, Murgia e Parolo. Sceglierò la soluzione migliore domani mattina. 

Cosa si aspetta dal Marsiglia? Durmisi come sta? A sinistra?
Non avrò Lulic e Lukaku, ma abbiamo Durmisi e Caceres, il primo è recuperato, si è allenato bene. Dovrò scegliere. Il Mariglia dovrà fare una partita per vincere, sicuramente è una squadra votata all’attacco, domani avranno in più Thauvin rispetto all’andata. I miei ragazzi sanno cosa andremo ad affrontare e li ho visti concentrati.

Si aspetta un Marsiglia ferito nell’orgoglio?
Senz’altro. Personalmente preferisco affrontare una squadra che viene da una vittoria, perchè quando si viene da tante sconfitte serve una reazione. Il Marsiglia è una squadra ferita, vorrà fare risultato a tutti i costi. Sarà ancora più difficile del match al Velodrome.

Articolo precedente
Lazio-Marsiglia, Correa: «Aspetto il mio momento, ma darò sempre il massimo»
Prossimo articolo
Marsiglia GarciaLazio-Marsiglia, Garcia e Strootman: «Dobbiamo vincere, ma i biancocelesti sono molto forti»