Lazio, L. Alberto: «Voglio fare una stagione migliore della passata. Sulla Champions…»

© foto Roma 27/06/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Fiorentina / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: esultanza gol Luis Alberto

Lazio, al termine della seduta mattutina di allenamento, ecco le parole di Luis Alberto sulle frequenze della radio ufficiale

Le parole di Luis Alberto sulle frequenze di Lazio Style Radio:

«Buon ritiro, il campionato era finito da poco, qualche giocatore è partito per le nazionali ma ci manca ancora tanto per cominciare al meglio il campionato. I nazionali sono partiti e ci mancano, è stato un po’ diverso per tutti, proseguiremo a Formello. Il gruppo è consolidato da anni e questo ci aiuterà. Siamo maturati, questo è emerso nella passata stagione. Alcuni giocatori ci sono mancati sul finale, l’importante è essere in Champions, la miglior competizione del mondo.

La mia crescita? A livello personale sono contento, devo continuare a lavorare e fare un anno ancora migliore della passata stagione. L’assist più bello dell’anno scorso? Quello più difficile è stato quello a Milinkovic contro la Juventus. La mia rinascita nel 3-5-2? Dopo 5 mesi ho capito che dovevo cambiare tante cose, ho lavorato e alla fine se uno ha qualità e deve lavorare solo su testa e fisico, esce tutto.

La Champions è una competizione che da piccolo vuoi giocare. Quest’anno voglio divertirmi tanto. Il mio gol più bello è quello contro la SPAL, ma mi piace anche quello contro il Sassuolo (dribbling su Consigli), più importante è il primo che ho fatto a Genova, quello ha cambiato tutto: personalità, testa, ho iniziato a credere in me. Ciuffo biondo? Quest’anno non lo so (ride, ndr). I tifosi? Il calcio senza tifosi non è calcio, sono il giocatore numero 12. Però può penalizzare anche gli avversari».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy