Lazio, Inzaghi deluso da Milinkovic e Correa: summit a Formello

Correa milinkovic
© foto www.imagephotoagency.it

La sconfitta con la Spal ha portato tensioni in casa Lazio: summit tra Inzaghi, Milinkovic e Correa per chiarire i motivi dell’iniziale panchina

Una sconfitta, quella di Ferrara, che non è stata digerita da nessuno. Tifosi delusi in primis, ma ovviamente anche all’interno dello spogliatoio biancoceleste si sono aperte discussioni. A Formello infatti, in seguito al k.o. con la Spal, è andato in scena un colloquio tra Inzaghi e la squadra (clicca QUI per leggere la news), durante il quale l’allenatore ha chiesto ai giocatori un repentino cambio di atteggiamento. Inoltre, secondo il “Corriere della Sera”, il tecnico piacentino avrebbe chiamato in disparte per un chiarimento Milinkovic-Savic e Correa, tra i più deludenti al ‘Paolo Mazza’. Il loro ingresso in campo nella ripresa non ha portato i frutti sperati. Anzi, l’iniziale panchina (per scelta tecnica dati gli impegni con le Nazionali) sembra averli indispettiti. Così che, invece di risolvere la partita, l’hanno resa ancor più complicata.

ANCHE LOTITO DELUSO – Sullo sfondo c’è anche il presidente Lotito, incredulo per quanto visto domenica nel secondo tempo. In estate ha fatto di tutto per mettere Milinkovic nelle condizioni mentali di giocare con serenità, non si aspettava questo caso alla terza giornata di campionato. Il patron laziale non vuole altri scherzi del genere, pretende che la squadra lotti fino alla fine per il quarto posto. Un obiettivo raggiungibile solo con i propri top player al massimo della forma.