Lazio, Immobile: «Sono commosso e fiero pensando da dove sono partito»

© foto Mg Torino 30/06/2020 - campionato di calcio serie A / Torino-Lazio / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Ciro Immobile agguanta il record di Higuain. Con 36 reti, il numero 17 ha riscritto la storia del calcio e della Lazio. Ecco le sue parole

Al termine di Napoli-Lazio, ecco le parole di Ciro Immobile che ha oggi eguagliato anche il record di Higuain:

«Io sono super felice ed orgoglioso. Ho davanti agli occhi quel che ho subito, da dove sono partito, ho capito che credendo nei propri sogni si possono realizzare. Ringrazio il mister, lo staff, i miei compagni per tutto l’aiuto che mi hanno dato. Non sono frasi fatte nè retorica, è un successo per tutta la squadra. Volevamo chiudere con una vittoria.

Ringrazio il popolo laziale che in questi anni mi ha fatto sentire indispenabile e ne vado fiero. Ringrazio la società. Tutto questo ovviamente lo dedico alla mia famiglia, a mia moglie, a mio fratello. Con caparbietà e voglia si possono raggiungere tutti gli obiettivi. Dai miei genitori che mi hanno insegnato ad essere una brava persona a mia moglie. Sono commosso pensando dopo i tre gol fatti a Verona e come sono stato accolto dai compagni. Voglio essere un punto di riferimento per tutti i ragazzi, guardando tutto quello che ho fatto fino a qui. Far parte della storia di questo sport è incredibile.

Obiettivo? Sempre quello di migliorarsi. Ci dobbiamo preparare bene, stacchiamo la testa questi 20 giorni. Siamo stati tutti bravi e professionali, ma in questi 45 giorni non è stato facile. anche se il primo pensiero è stato sempre quello dei lavoratori in quarantena».