LazioGirls non si arrende: la pagina svago per i tifosi biancocelesti torna sui social – FOTO

lazio girls
© foto @S.S. Lazio Girls

La pagina “S.S. Lazio Girls” è molto seguita su Instagram e Facebook: è diventata il punto di riferimento dei tifosi biancocelesti

Davvero c’è chi crede ancora che il calcio sia solo un gioco? Si provi a spiegare ad un appassionato italiano che il calcio è solo uno sport composto da 22 atleti occupati a rincorrere un pallone. Ne deriverebbe senza dubbio una serie di insulti. L’imprevedibilità del risultato finale lo rende un gioco avvincente, mai banale. C’è però un elemento che traduce lo scenario di uno stadio in un’emozione unica: la passione dei tifosi. Sotto questo aspetto la Lazio può ritenersi fortunata, visto che il popolo biancoceleste ha pochi rivali per attaccamento alla maglia e rispetto verso stroria e tradizione. Fino a pochi anni fa è sempre esistita la concezione che il calcio sia uno sport per soli uomini, oggi per fortuna non è più così. Molte più donne, oltre che a seguirlo, hanno iniziato a praticarlo, eliminando così uno sbagliato pregiudizio. La pagina “S.S. Lazio Girls” nasce anche per tale scopo: dimostrare che di ‘ragazze calciofile’ ne è pieno il mondo, in questo caso laziale. Moltissime tifose colorano ogni settimana lo stadio Olimpico e girano per le strade esibendo con fierezza i colori della Prima Squadra della Capitale.

LAZIO GIRLS, UN PUNTO DI RIFERIMENTO – Da circa due anni la pagina è gestita con continuità e attenta dedizione, riuscendo a diventare simbolo di svago per le tifose e i tifosi biancocelesti. Questo perchè la Lazio non è una moda, né la lazialità una tendenza che svanisce col tempo. Qui si parla di un sentimento vero e proprio, uno stile di vita che si manifesta in qualunque momento della giornata. E’ così che le nostre donne hanno una marcia in più rispetto a tutte le altre, juventine o romaniste che esse siano. Probabilmente questa ultima frase è da alti livelli di lecchinaggio, ma sicuramente i maschietti laziali saranno d’accordo: quanto sono belle le aquilotte?!