Elide Lenzini: «Mio padre viveva per la Lazio, per lui era tutto!»

umberto lenzini giorgio chinaglia lazio
© foto @Dagospia

Lazio, Elide Lenzini – figlia dell’indimenticato Presidente del primo Scudetto – ha raccontato l’amore del padre per i colori biancocelesti

Ieri la Lazio ha celebrato l’anniversario della vittoria del primo Scudetto. Un traguardo raggiunto grazie all’indimenticabile banda Maestrelli, ma soprattutto grazie all’amore del Presidente Lenzini. Ai microfoni di Radio Incontro Olympia, le parole della figlia Elide:

«Per mio padre la Lazio era tutto, viveva per lei. Ha riversato sulla Lazio tutti i suoi soldi, non c’erano aiuti. C’è un abisso dal nostro scudetto a quelli che sono venuti dopo. Mio padre era un buono, forse anche troppo. Tutti gli volevano bene, e voleva bene a tutti. Ai tifosi, ai giocatori, a Maestrelli. Tutte le domeniche andavano a messa, mangiavamo fuori, stavamo in famiglia. Da quando è diventato presidente della Lazio, tutto è cambiato. Il ricordo invece legato alla Lazio è lo scudetto ovviamente. Fu una gioia indescrivibile. Mio padre era da anni che stava alla Lazio, fu una sorta di premio per lui. Sono molto onorata, ho partecipato ad altri eventi in cui non l’hanno nominato. Tanti lo ricordano e sono contenta così».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy