LAZIO Diaconale avverte: «Razzismo? Da oggi tolleranza zero!»

diaconale
© foto @OfficialSSLazio

LAZIO Arturo Diaconale alza la voce sul tema razzismo: il responsabile della comunicazione annuncia tolleranza zero da parte della società

Adesso basta, è l’ora di usare il pugno duro. La Lazio con le parole di Arturo Diaconale avverte tutti: «La linea della tolleranza zero del presidente Lotito ci ha evitato una sanzione più pesante e quindi ora va seguita», ha spiegato il responsabile della comunicazione ai microfoni di Radio Sportiva. Così ha poi continuato: «Le opinioni politiche sono legittime, ma non ha senso esprimerle all’interno degli stadi. Soprattuto quando si sa che c’è una attenzione particolare della Uefa nei confronti della Lazio. Sono manifestazioni che danneggiano la società e la maggior parte dei tifosi, si facciano in altri luoghi». Una battuta poi sull’intervista rilasciata da Lotito al “Corriere dello Sport” in merito al rapporto con il tecnico Simone Inzaghi: «C’è un rapporto in ogni società fra presidente, tecnico e squadra in cui il patron deve svolgere un’azione di pungolo. La sollecitazione di Lotito è legittima e non tende a mettere in discussione l’operato di Inzaghi, del ds o della squadra. Lui si aspetta maggiore impegno perché ha questo temperamento e vorrebbe che fosse recepito anche dai ragazzi che scendono in campo. Siamo in corsa per la Champions League, se il presidente sollecita un maggiore impegno è normale. Ora la squadra dovrà fare la sua parte».