Connettiti con noi

Europa League

Lazio, conferenza Inzaghi: «Domani come una finale. Servirà una gara da vera squadra»

Jessica Reatini

Pubblicato

su

inzaghi

Le parole del tecnico della Lazio in vista della gara di domani contro il Rennes

Tutto pronto per il match di domani tra Lazio e Rennes di Europa League. I biancocelesti vogliono riscattarsi dalla brutta figura di Cluj e soprattutto portare a casa i primi tre punti el girone. Ecco le parole di mister Inzaghi in conferenza stampa.

Domani bisognerà necessariamente vincere?

«Domani per noi è una finale perchè veniamo da una sconfitta in Romania e quindi ho parlato con i ragazzi in questi giorni. Li ho messi in guardia perchè per noi è importante fare risultato».

Ha lavorato molto in attacco, ora vuole fare lo stesso anche sul centrocampo?

«Le squadre forti devono portare tutti i giocatori in rete. Ci stiamo lavorando, domenica hanno segnato gli attaccanti e i centrocampisti. Aspettiamo un po di gol da tutti perchè è una cosa su cui stiamo lavorando e vogliamo crescere».

Che tipo di avversario incontrerete domani?

«Domani dovremo fare una partita importante, sarà una gara fisica. Troveremo una squadra chiusa che ha ottimi giocatori di ripartenza. Sulle ripartenze è una squadra molto insidiosa. Cercherò di fare la formazione migliore».

Rennes sorpresa del girone?

«Il girone è complicato perchè il Cluj aveva già fatto 14 partite perdendo con lo Slavia Prega, Il Celtic e il Rennes hanno la storia dalla loro parte. Abbiamo tutte le potenzialità per poterlo passare ed è quello che vogliamo fare».

Quando vedremo i nuovi acquisti?

«Domenica è stata una coincidenza. Gli acquisti li abbiamo fatti e sono soddisfatto. Lazzari è stato inserito subito e si sta alternando con Marusic. Di Lazzari sono molto contento, per quanto riguarda gli altri vengono da un altro paese e da un’altra lingua. Hanno bisogno di inserimento ma sono ragazzi molto volenterosi che stanno apprendendo la lingua molto velocemente e credo che per qualcuno di loro domani può essere una grande occasione».

Da molto tempo non si vince in Europa…

«Sono tre gare che non vinciamo in Europa. Nelle ultime due del girone scorso eravamo già qualificati e non erano state considerate. Le ultime tre, andata e ritorno con Siviglia, le avrei volute rigiocare con l’organico al completo. Eravamo con tantissime assenze, per Cluj c’è grandissimo rammarico. Domani vogliamo invertire la tendenza, domani vedremo come la squadra andrà in campo. Dovremo fare una partita da vera Lazio».

Importanza delle competizioni…

«Preparo partita dopo partita e cerco di fare al massimo. Allo stesso tempo devo pensare che ho bisogno di vedere i nuovi in determinate partite, ho bisogno di vedere alcuni giocatori. Non regalo niente ma quando vedo che un giocatore fa bene in allenamento poi può riportalo benissimo nelle partite».

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement