Lazio, Caicedo l’uomo del destino oltre il 90′

© foto www.imagephotoagency.it

Il graffio di Caicedo all’ultimo minuto lancia la Lazio in classifica.

Un minuto è infinito quando hai in rosa Caicedo. Riecco l’uomo dell’ultimo secondo e il suo graffio leggendario. Ancora non aveva azzannato questo campionato, non poteva che farlo a modo suo. Punizione lunga per Hoedt, torre. Felipao s’avventa sul pallone in mezzo a quattro avversari, sgomita e con la punta la mette dentro. Beffato Sirigu sul suo palo. Toro steso al tappeto al novantottesimo. «Ho fatto 1-2 col difensore loro e sono stato cattivo. Io lavoro per questo, per fare centro anche all’ultimo istante e sono contento». Cosi riporta l’edizione odierna romana de Il Messaggero.