Lazio, Baldini: «Inzaghi è un tipo passionale e cerca di migliorarsi»

lazio inzaghi zoff
© foto Db Reggio Emilia 24/11/2019 - campionato di calcio serie A / Sassuolo-Lazio / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Simone Inzaghi

L’attuale allenatore della Carrarese ha espresso il proprio parere sul collega che allena la Lazio e che sta dando filo da torcere a Conte

Silvio Baldini, dopo aver allenato per anni in Serie A, al momento dirige la Carrarese in Serie C e sta andando anche discretamente bene.

Il tecnico toscano è intervenuto oggi ai microfoni di TuttomercatoWeb.com ed ha parlato così dell’attuale bagarre ai piani alti del campionato cadetto, affrontando anche il tema del big match tra Lazio ed Inter: «Se i biancocelesti possono lottare per lo Scudetto? Secondo me sì. Inzaghi è un ragazzo che, quando lo vedo, mi dà la sensazione di essere innamorato di questo mestiere. Anche lui mi sembra un appassionato, non un ossessionato. Il passionale prova una emozione, mentre l’ossessionato prova odio verso gli altri. Il maniacale vuole vincere a tutti i costi e quando non ci riesce il sentimento che prova è l’odio. Invece il passionale, che certamente vuole vincere, quando perde cerca di migliorarsi e questa è una differenza che a certi livelli è fondamentale. Inzaghi come Conte fa parte delle persone passionali. Immobile faceva già con me movimenti importanti, ma gli serviva maturare fisicamente e acquisire maggiore autostima. Per fortuna quel giorno, quando lo dissi a suo padre, c’era anche Lele Adani al mio fianco che lo confermò. Sono contento di non essermi sbagliato, sta facendo una grande carriera. Non guardo troppo spesso un certo tipo di partite, ma si vede che Luis Alberto è a suo agio quando ha la palla, non in imbarazzo».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy