L’avv. Gentile: «Prepariamo la nostra difesa in base alle carte»

Class action avvocato gentile
© foto @Lazionews24

Dopo la decisione della Procura Federale, l’avv. Gentile spiega la situazione attuale

La Procura Federale ha emesso la propria decisione a conclusione delle indagini. Tre gli articoli violati durante il match Lazio-Cagliari. L’avv. Gian Michele Gentile – attraverso Lazio Family – ha fatto il punto di quel che accadrà: «Ancora non abbiamo ricevuto nessun avviso di conclusione indagini sia in merito alla vicenda relativa agli adesivi comparsi in Curva Maestrelli dopo Lazio-Cagliari, sia in merito ad un eventuale fascicolo circa la scelta del presidente Claudio Lotito di aprire la Curva Maestrelli per le gare con Cagliari e Udinese. Sappiamo però che presto potremmo avere notizie in tal senso». E continua: «L’1 bis vedrebbe interessato Lotito, la slealtà sportiva riguarderebbe l’aver aggirato la sanzione della chiusra della Curva Nord dando la possibilità agli abbonati, per le gare interessate dal provvedimento, ad accedere in altro settore previo pagamento simbolico di un euro; l’articolo 11 è quello concernente atti e gesti discriminatori, in riferimento agli adesivi e alla foto di Anna Frank con la maglia della Roma; infine, l’articolo 4 comma 3, ovvero la responsabilità oggettiva del club per i comportamenti dei propri sostenitori. Lo ripeto: aspettiamo le carte e in base a quelle prepareremo al nostra difesa».