Lazio, alla scoperta del Primavera: Raul Moro

© foto @Youtube

Conosciamo meglio i talenti della Primavera della Lazio. Oggi mettiamo sotto la lente d’ingrandimento l’attaccante Raul Moro

Molti giovani italiani scelgono Barcellona come meta turistica per divertirsi e passare l’estate, mentre un ragazzo di appena 17 anni ha scelto di compiere la tratta al contrario per sudare e seguire i propri sogni. Oggi conosciamo il percorso di Raul Moro dalla Spagna all’Italia, alla conquista della Lazio.

LA SCHEDA – Raúl Moro Prescol nasce il 5/12/2002 ad Abrera, una cittadina catalana in provincia di Barcellona. Sin da subito la sua passione più grande passione è il calcio, ed inizia a giocare nelle giovanili del Manresa. Il ragazzo ha stoffa e passa seguentemente nelle giovanili dell’Espanyol. Il suo talento illumina la città e i blaugrana lo tengono in considerazione, riuscendolo poi a portare nella squadra B nel 2018. Tramite le sue prodezze, Moro si fa conoscere anche fuori dalla penisola iberica e Tare gli mette gli occhi addosso: ad agosto 2019 il DS della Lazio riesce a portarlo a Roma acquistando il cartellino per €8mln. In biancoceleste esordisce in Primavera il 23 novembre affrontando subito i cugini giallorossi: parte titolare ma subisce un’infortunio ed è costretto ad uscire al 15′. Nella partite successiva anche parte nei primi undici, ma sempre un infortunio di poco conto non gli permette di finire la gara. Di qui in avanti sarà sempre titolare e non verrà mai sostituito, collezionando 11 presenze, 3 gol ed 1 assist. Da quest’anno ha iniziato ad indossare anche la maglia delle Furie Rosse spagnole: inizialmente con l’U17, poi anche con l’U18.

CARATTERISTICHE – Moro è un ragazzo agile e scattante, bravo nello stretto: il suo punto forte è l’1vs1 dove può esibire le sue qualità di dribbling. La sua velocità gli permette di trovarsi facilmente davanti alla porta e di battere il portiere, come ha dimostrato al momento.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy