L’AVVERSARIO – Fiorentina: viola ancora in corsa per il sesto posto. Sousa, addio certo a fine stagione

fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Analizziamo lo stato di forma della Fiorentina, prossima avversaria della Lazio

Quindici vittorie, undici pareggi e nove sconfitte. Il non esaltante ruolino di marcia della Fiorentina in questa stagione è dovuto principalmente alla rottura del rapporto tra Paulo Sousa e la proprietà, rapporto che non è mai stato dei migliori già dall’inizio dell’avventura del tecnico portoghese sulla panchina viola. Nonostante le difficoltà ambientali però, i gigliati a tre giornate dalla fine del campionato si trovano ancora a lottare per il sesto posto (l’ultimo valido per entrare in Europa League), più per demeriti altrui che per meriti propri, considerata l’annata da dimenticare delle due milanesi. Il calendario però non aiuta gli uomini di Sousa, che dopo la Lazio dovranno andare a Napoli ad affrontare i partenopei, per poi chiudere in casa contro il Pescara già retrocesso in Serie B. Il futuro è tutto da decifrare: la permanenza di Bernardeschi non è così scontata come sembrava fino a qualche mese fa, mentre Kalinic sembra destinato ad approdare in Premier League. L’unica certezza è quella dell’allenatore, con Sousa che saluterà Firenze dopo due stagioni e con Pioli pronto a subentrare all’ex centrocampista di Juventus e Inter.

COSI’ IN CAMPO CONTRO LA LAZIO – Mister Sousa deve rinunciare allo squalificato Gonzalo Rodriguez oltre che a Badelj vittima di un problema muscolare accusato al Mapei Stadium domenica scorsa. Torna Astori in difesa, può sfruttare l’occasione Ilicic con Borja Valero che verrebbe retrocesso in mediana al posto del croato.

PROBABILE FORMAZIONE FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Sanchez, Astori; Chiesa, Vecino, Borja Valero, Tello; Bernardeschi, Ilicic; Kalinic.