Connettiti con noi

Campionato

Inzaghi: «Ci abbiamo creduto fino alla fine. Ora diamo il massimo»

Pubblicato

su

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro il Parma: le sue dichiarazioni

Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro il Parma. Le sue dichiarazioni a Lazio Style Radio:

GARA – «Temevo questa gara. Classica partita in cui hai tutto da perdere. Loro molto organizzati e hanno cercato di renderci le cose difficili sin da subito, sarebbe stato diverso col gol nel primo tempo, tipo quella traversa. Non siamo stati fortunatissimi. Nel secondo tempo abbiamo avuto un pizzico do fortuna perchè eravamo sbilanciati in avanti. I cambi hanno dato la scossa, i ragazzi sono entrati bene. Proseguiamo nella striscia del giroe di ritorno».

DERBY – «Son contento della vittoria, sappiamo che da qui alla fine avremo tre partita in 10 giorni, sarà difficilissimo. Spero di non perdere nessuno, perchè qualcuno è da valutare, ma vogliamo dare il massimo».

SQUADRA – «Sono contento perchè la squadra ci ha creduto fino alla fine. Siamo stati bravi a non disunirci, abbiamo cambiato modulo, eravamo tutti in avanti. Bravi a non disunirci».

Inzaghi in conferenza stampa

GARA – «Ci eravamo già passati contro una retrocessa che gioca a mente libera. Noi avevamo tutto da perdere, con gli acciaccati, con Caicedo alle prese con una fascite plantare. Ci prendiamo comunque l’Europa, anche se le partite son tutte da vincere».

FIORENTINA – «A Firenze abbiamo fatto un ottimo primo tempo, siamo dispiaciuti perchè gli episodi sono determinanti nel calcio e con un girone di ritorno così ci dispiacerebbe rimanere fuori dalla Champions».

RINNOVO – «Io l’ho già detto, mancano tre partite, poi ci sideremo e parleremo degli obiettivi: quel che è andato e cosa no. Poi decideremo insieme».

Inzaghi a Sky Sport

GARA – «Lo sapevamo ed era preventivabile: il Parma è una buonissima squadra ed è venuta a fare la sua partita. Nel primo tempo non siamo risuciti a sbloccarla e nella ripresa abbiamo subito qualche ripartenza, ma alla fine credo che la vittoria della Lazio sia meritata».

SQUADRA – «Sono molto contento della risposta dei miei giocatori, perché non è facile essere chiamati dopo tanto tempo. Oggi avevo detto alla squadra che sarebbe stata difficile. Siamo a due giorni e mezzo da una partita per noi fondamentale: rientrano gli squalificati e ci sarà qualche giocatore da valutare, ma ci sono buone sensazioni».