Inzaghi: «Grande approccio della squadra. Keita? La Lazio deve tenerlo!»

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Ritorno al quarto posto e 64 punti in classifica. Simone Inzaghi al termine del match dell’Olimpico tra Lazio-Palermo analizza la gara

Torna alla vittoria la Lazio, travolgente nei primi 45 minuti. Tre gol di Keita, due di Immobile e uno di Crecco portano i biancocelesti a quota 64 punti. Inzaghi nel post partita analizza la gara ai microfoni di Mediaset Premium: «Oggi era importante approcciare bene ed i ragazzi ci sono riusciti. Già sabato scorso avevo avuto grandi segnali dalla partita col Genoa dove meritavamo di vincere. Nel primo tempo mi sono complimentato con la squadra per la grande prestazione. La Var? Aiuterebbe tantissimo, ma gli errori arbitrali possono capitare, ci dispiace che nella stessa partita ci siano stati due-tre errori arbitrali contro di noi. L’Italia ha una classe arbitrale importante. Mancano ancora cinque partite con e dovremo dare il massimo fino alla fine. Nel secondo tempo ci siamo rilassati ed abbiamo preso quei due gol, può capitare anche se non dovrebbe. Sono contento per il gol di Crecco, è tornato a gennaio dall’Avellino e ci sta dando una grande mano, in allenamento dà sempre il 100% e si merita questa soddisfazione. Un merito poter gestire calciatori come Keita e Biglia: Keita è una risorsa, che ho sempre cercato di usare a mia disposizione. Parolo? L’ho tolto in vista del derby, voglio avere tutti i ragazzi a disposizione e Marco era diffidato. Lunch match con la Roma? Non mi piace assolutamente, i due derby di Coppa Italia sono stati uno spettacolo, con due tifoserie esemplari. Ci adegueremo, ma il derby della Capitale dovrebbe giocarsi sempre in notturna».

INZAGHI A RAI SPORT – «I ragazzi hanno interpretato la gara nel migliore dei modi. Sapevamo che serviva l’approccio giusto, per fortuna dopo 25 minuti stavamo in vantanggio di 5 gol. La Var? È una rivoluzione, aiuterebbe in positivo, va inserita al più presto. Keita? È un calciatore imprescindibile per me. È devastante non solo da subentrato ma anche quando parte da titolare. Rinnovi? Keita, Biglia, de Vrij sono tutti importanti, quindi spero rimangano ma nel calcio tutto cambia in poco tempo. Futuro? Sono concentrato sulla squadra, non ascolto le sirene di mercato. Cerco solo di far bene con la Lazio». 

INZAGHI IN CONFERENZA – «Abbiamo fatto un ottima gara ho chiesto alla squadra di non sbagliare l’approccio, i ragazzi sono stato bravissimo è normale che poi ci siamo rilassati un po’, non fanno piacere, bravi i ragazzi e già dopo il Genoa sapevo che eravamo sulla strada giusta. Derby? Ci devo pensare, ho varie soluzioni. Keita? Io l’ho detto già, sta facendo grandi cose, lui come altri e vorrei averli nella mia squadra e la Lazio farebbe bene a tenerseli. Sono molto soddisfatto per il titolo di miglior allenatore dell’anno e ringrazio il mio staff e i calciatori che mi aiutano ogni giorno. Grazie anche ai tifosi, era un bellissimo stadio, quando hai una cornice di pubblico così è difficile sottovalutare le partite. Per il derby sappiamo cosa ci aspetta, sono settimane che sembrano medi quelle pre derby. Noi cercheremo di preparare la partita nel migliore dei modi. Sappiamo che i tifosi saranno al nostro fianco, abbiamo una curva meravigliosa e sappiamo che li avremo accanto anche domenica prossima».

INZAGHI A SKY SPORT – «Un po’ di rilassatezza dopo un primo tempo del genere c’è stata, abbiamo preso due gol evitabili, poi abbiamo ripreso a giocare ed è arrivato anche il sesto. Era una partita importantissima, volevo l’approccio giusto e c’è stato. Abbiamo fatto molto bene ma per l’Europa mancano 5 partite: noi e l’Atalanta abbiamo un buon vantaggio ma il calendario non è semplice. Già a Genova avevo visto la squadra giusta ed erano arrivati segnali confortanti. Ora prepareremo il derby al meglio. Keita? Per noi è un’arma fondamentale, nella mia gestione ha sempre giocato: è stato bravissimo anche quando è entrato in corsa. Sono contento per come si sta allenando, lo dimostra il fatto che Biglia e Immobile gli hanno lasciato il rigore, si fa ben volere dal gruppo. La mia fortuna è avere dei giocatori che mi seguono e mi permettono di cambiare modulo: domenica con il 4-3-3 abbiamo fatto bene, oggi mi hanno dato massima disponibilità con un modulo diverso. Complimenti a mio fratello e Stroppa per le promozioni in Serie B».

INZAGHI A LAZIO STYLE CHANNEL«I ragazzi son stati bravissimi, hanno approcciato bene una gara che poteva presentare delle insidie. E’ un risultato meritato, con 5 gol in 20 minuti la partita era già chiusa. Sono molto soddisfatto, la squadra ha fatto bene ciò che ci eravamo prefissati durante la settimana. Anche a Genova avevamo fatto bene e meritavamo di vincere. Domenica c’è la partita delle partite, vedremo di tirare fuori il nostro meglio. Crecco? Si meritava questa grande soddisfazione, è un giocatore che ci permette di lavorare nel migliore dei modi e sono felice per lui. Oggi un bravi va anche ai tifosi, hanno accolto la squadra con una cornice davvero degna. Il nostro segreto è il gruppo, tutti si impegnano, basti pensare alla rete di Luis Alberto domenica e a quella di Crecco oggi. Derby alle 12,30? L’orario non mi piace, ma ci adeguiamo così come farà la Roma».