Guerrieri e il rinnovo al sapore di promozione: ecco il piano della Lazio

guerrieri minieri lazio
© foto @lazionews24

Rinnovo fino al 2021 per Guido Guerrieri, destinato a restare ancora a lungo a Roma, senza più andare in prestito

Un prolungamento soltanto formale, perchè Guido sa che la Lazio puntava e punta tutt’ora su di lui. Fino al 2021 dice il contratto, dal 1996 dice la storia. Con questi colori addosso Guerrieri ci è nato e non è soltanto un modo di dire. Lui e Simone Palombi hanno giocato solo con questa maglia. Da piccoli hanno militato nella scuola calcio biancoceleste e grazie alle loro qualità sono riusciti a conquistarsi dopo tanti sacrifici la prima squadra. Il portiere però ha subito un incidente di percorso durante la sua ascesa, quell’annata sciagurata di Trapani che ne ha un po rallentato la crescita. Oggi di fatto è il terzo portiere, ma nei piani della Lazio c’è altro. L’intenzione della società è stata quella di allungare il contratto per fare di Guerrieri già dall’anno prossimo il vice- Strakosha.

ZERO DUBBI – A Formello dall’anno scorso oltre al grande preparatore Grigioni, c’è uno che di portieri se ne intende, Angelo Peruzzi. La crescita di Strakosha e di Guerrieri sono dovute anche ai suoi consigli e alle sue pacche sulle spalle. Ora il ruolo di secondo è occupato da Vargic, ma Inzaghi nella scorsa stagione, sopratutto in quel ruolo ha dimostrato che le gerarchie possono essere stravolte. L’idea di Tare e Lotito è chiara: Guido è un patrimonio della società, è un talento puro costruito in casa e bisogna salvaguardarlo. In futuro la coppia di portieri della Lazio sarà formata dai due ragazzi a cui verrà data la possibilità di giocarsi il posto, proprio come avvenne in Primavera. Guerrieri da molti addetti ai lavori è stato sempre considerato di livello superiore a Strakosha, ma l’albanese ha sempre giocato in Primavera per un discorso anagrafico (Strakosha è 95, Guerrieri 96). L’anno di Trapani gli ha tarpato le ali, ma anche Thomas ha buttato una stagione con la Salernitana e dopo è saputo ripartire meglio di prima. L’esordio per Guido potrebbe arrivare già dalla prossima gara di Europa League contro lo Zulte Waregem. Comunque sarà solo questione di tempo, il suo momento arriverà. Lo sa lui e lo sa la società: il futuro della Lazio tra Guerrieri e Strakosha è in buone mani.