Giorgio Sandri: “Il derby fa sempre venire il batticuore”

© foto www.imagephotoagency.it

Il derby è da sempre un avvenimento importante per Roma. L’ultimo è stato vinto dai biancocelesti in una serata completamente dedicata a Gabriele Sandri, dato che ricorreva il quinquennale della morte del tifoso laziale e le due tifoserie lo ricordarono con cori e striscioni. Per la partita di lunedì, Giorgio Sandri, padre di Gabriele ha parlato ai microfoni de Il Romanista, e parla del derby come “un appuntamento importante che già dalla vigilia regala qualche batticuore” e sui tifosi dichiara: “Posso dire di essere un tifoso dei tifosi perché loro, in questi anni, mi hanno dimostrato sensibilità al di là dei colori della maglia. Essendo di Roma, quello che ho vissuto qui dal 2007 ha un valore speciale che mi dà la forza di combattere quelle piccole situazioni di violenza che ancora ci sono”. 
Sul ricordo di quell’ 11 novembre 2012? “Era un giorno feriale e ricordo che quasi tutta Italia si mosse per venire fin lì, testimonianza dell’affetto che circonda Gabriele. E’ importante avere un luogo dove pregare Gabriele, su quella stele sono riapparse tutte le sciarpe e i ricordi he avevo rimosso”
Sulla curva Nord?Posso dire di essere stato l’unico ad aver visto il derby da entrambe le curve. Ero in Sud con la sciarpa della Lazio al collo, poi sono stato accompagnato nella Nord per vedere la fine della partita. Bello il ricordo della foto con Totti e Rocchi
Sul derby di lunedì? “Non so ancora se andrò allo stadio, spero di vedere un bel derby e che i tifosi si facciano sentire senza incorrere in situazioni spiacevoli”

Articolo precedente
Niente derby per Papa Francesco. Ma per Lazio – Fenerbahce…
Prossimo articolo
Esclusiva – Negro: “Giocare il derby è un’emozione unica. Mi aspetto una Lazio senza paura”