Calciomercato Lazio, tutti pazzi per Minala: Trabzonspor, Empoli e Chievo sulle sue tracce. E il contratto… – ESCLUSIVA

minala
© foto @Lazionews24

Tante squadre su Joseph Minala: dal Trabzonspor al Chievo, ma sarà la Lazio a decidere il suo futuro

Resta ancora tutto da scrivere il futuro di Joseph Minala. L’ex centrocampista della Primavera biancoceleste ad Auronzo si è messo in mostra per la sua voglia di fare e per le buone prestazione fornite nelle prime amichevoli stagionali (gol anche alla Triestina, ndr). Ora sarà Inzaghi a decidere il suo futuro, ma vista l’abbondanza a centrocampo, molto probabilmente il futuro di Minala (almeno per un altro anno) sarà lontano da Roma. Sono tanti i club sulle sue tracce: dal Trabzonspor all’Empoli, passando per Chievo e Boavista. Secondo quanto raccolto in esclusiva dalla nostra redazione, proprio il club turco in queste ultime ore sembra essere passato in vantaggio su tutte le altre pretendenti. La Lazio valuterà con attenzione l’offerta e in caso di esito positivo Minala verrà comunque ceduto solo in prestito. Un dettaglio non da poco è la scadenza del suo contratto (rinnovato a luglio 2017 ndr), che è fissata per giugno del 2022 e non giugno 2019 come invece riportano diversi portali. La Lazio e Inzaghi credono in Minala e la cessione servirebbe al giocatore solo per maturare ulteriormente.

TURCHIA SI, PORTOGALLO NO –  Minala accetterebbe volentieri un eventuale trasferimento in Turchia, mentre è già stata rispedita al mittente la proposta del Boavista (i portoghesi non parteciperanno alle Coppe Europee, ndr). Infatti l’ex centrocampista della Salernitana vorrebbe trasferirsi all’estero soltanto con la garanzia di giocare l’Europa League. Restano alla finestra in Serie A anche Chievo ed Empoli, entrambe destinazioni gradite al giocatore.

Palmieri/Ponticiello – Lazionews24

Articolo precedente
Presentazione Lazio al Palaroller, Inzaghi: «Non facciamo promesse, ce la metteremo tutta!» – FOTO & VIDEO
Prossimo articolo
live calciomercato lazio correaCalciomercato, Correa atteso oggi a Roma: sul contratto spunta una clausola