ESCLUSIVA – I complimenti di Hitzfeld a Petkovic: “E’ un grande allenatore, per me non è una sorpresa”. Poi su Xhaka…

© foto www.imagephotoagency.it

Comunque vada questa stagione il protagonista assoluto in casa Lazio è sicuramente Vladimir Petkovic. Il tecnico nato a Sarajevo è arrivato tra lo scetticismo generale e in estate la scelta Tare e Lotito aveva sorpreso veramente tutti. A complicare le cose poi ci ha pensato anche un precampionato disastroso, dove sono arrivate tante sconfitte e prestazioni imbarazzanti. Ma dai preliminari di Europa League è cambiato tutto: la squadra ha cominciato a regalare tante gioie e poche delusioni a supporters biancocelesti. Gioco fluido, innovativo e nella prima parte di stagione anche spettacolare. Una scommessa vinta dalla dirigenza capitolina, che ha incassato con piacere i complimenti che sono arrivati dai tanti addetti ai lavori in questi ultimi mesi per l’ex tecnico dello Young Boys. Ma Petkovic ha anche un “ammiratore” speciale che lo segue da diversi anni. Si tratta di Ottmar Hitzfeld, attuale commissario tecnico della Nazionale svizzera. Non uno qualsiasi, ma una vera e propria icona del calcio mondiale. Hitzfeld, dal 1998 al 2004, sulla panchina del Bayern Monaco ha vinto praticamente tutto (ed è anche l’unico allenatore ad aver vinto insieme a Happel e Mourinho la Champions League con due club diversi). “Vlado è un grande allenatore, ma soprattutto un grande signore con tanta competenza – ha esordito il tecnico tedesco in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.comPer me non è una sorpresa la sua stagione con la Lazio. Lui ha fatto giocare lo Young Boys ad alti livelli. Quella squadra ha dato fastidio a molte big d’Europa, mentre in Svizzera sono stati un po’ sfortunati. Sono arrivati anche in fondo nella Coppa di Lega, ma purtroppo di fronte avevano il Sion, che non ha mai perso una finale”.

XHAKA-LAZIO: ACCORDO RAGGIUNTO, NON PER HITZFELD – Negli ultimi giorni radiomercato parla di un accordo raggiunto tra Lazio e Borussia Mönchengladbach per Granit Xhaka, 21enne centrocampista svizzero. Un vero e proprio talento, che però in Germania ha incontrato qualche difficoltà e per il momento non è riuscito ad imporsi. Xhaka è fondamentale per il gioco della Nazionale svizzera e sicuramente lo stesso Hitzfeld sarebbe contento di un eventuale trasferimento dell’ex centrocampista del Basilea nella Capitale: “Si tratta solo di rumors, per me contano i fatti nella vita – preferisce non sbilanciarsi il tecnico tedesco – Adesso Granit gioca in Germania e ha un contratto con il Borussia”, ha concluso Hitzfeld.

Articolo precedente
Derby, i commercianti si arrabbiano. Roscioli: “Costretti a chiudere le serrande”
Prossimo articolo
Vieri ricorda la sua Lazio: “Una squadra fortissima. Fossimo stati al Nord, avremmo vinto 3-4 scudetti…”