Coronavirus, le anticipazioni de La Repubblica sul nuovo DPCM

conte
© foto www.imagephotoagency.it

La Repubblica anticipa le decisioni del nuovo DPCM: dal 15 giugno sì allo sport di contatto, rinviate le discoteche

In serata il Premier Conte si appresterà a firmare il nuovo DPCM per la Fase 3 che andrà dal 15 giugno al 14 luglio. La Repubblica, in attesa dell’ufficialità, ha anticipato alcune decisioni.

SPORT DI CONTATTO – «A decorrere dal 15 giugno 2020 è consentito lo svolgimento anche degli sport di contatto nelle regioni e province autonome che abbiano preventivamente accertato, d’intesa con il ministero della salute e dell’autorità di governo delegata in materia di sport, la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida di cui al periodo precedente per quanto compatibili». Ciò è quanto scritto nel testo di legge.

DISCOTECHE E CONGRESSI – Secondo il quotidiano, il Governo avrebbe contrastato quanto di già approvato dalla Conferenza Stato-Regioni rinviando le aperture di discoteche, sale da ballo, fiere e congressi. Se ne riparlerà il 14 luglio.

AREE GIOCO PER I BAMBINI – Nel rispetto delle norme di distanziamento, da lunedì i minori potranno tornare a giocare nelle aree adibite nei parchi e nelle ville anche con familiari e/o accompagnatori.

SALE GIOCO – Nel nuovo Decreto sono previste le riaperture delle sale scommesse, sale giochi, sale bingo, centri benessere, terme e comprensori sciistici.

VIAGGI – Rimangono chiuse fino al 30 giugno le frontiere con i paesi fuori dalla zona Schengen tranne per validi motivi. Si potrà viaggiare nei paesi dell‘UE, Gran Bretagna e Irlanda del nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano e dal 16 giugno in Albania, Bosnia e Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del nord, Serbia.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy