Connettiti con noi

News

Sarri: «Oggi iniezione di fiducia. E su Pedro e Lazzari…»

Pubblicato

su

Sarri è intervenuto nel post partita di Lokomotiv Mosca-Lazio: queste le parole del tecnico della squadra biancoceleste

Sarri è intervenuto nel post partita di Lokomotiv Mosca-Lazio. Queste le parole del tecnico della squadra biancoceleste, rilasciate ai microfoni di Lazio Style Radio.

VITTORIA IMPORTANTE  – «Era una partita fondamentale. Sapevamo che dovevamo vincere e che tutto dipendeva da oggi. In trasferta siamo troppo diversi rispetto alle sfide in casa. Però questa sera abbiamo dato un segnale. Loro ha fatto una partita combattiva e battagliera. Dopo il vantaggio siamo stati bravi a sfruttare gli spazi, anche se potevamo segnare di più».

PEDRO – «Pedro è un giocatore che, quando è in serata. non si ferma. Lui è in grado di fare la differenza. Era è un po acciaccato e per quello ha fatto solo uno spezzone. Abbiamo gestito bene i nostri esterni».

TRASFERTA – «Già a Bergamo e Marsiglia avevamo fatto bene, ma oggi è arrivata un’importante iniezione di fiducia. Ora però serve trovare continuità».

LAZZARI – «Lazzari ha bisogno di spazi e in quel momento della partita ce ne erano tanti. Quando ce ne sono pochi lui troverebbe difficoltà da ala».

Sarri a Sky

LA PARTITA – «Nel primo tempo la loro pressione era abbastanza forte, hanno fatto un inizio aggressivo e a tratti falloso. Non era facile venire fuori da dietro ma ogni volta che ci siamo riusciti abbiamo trovato spazi. Dopo il vantaggio la gara è stata in discesa con tantissime palle goal».

PEDRO – «Pedro è un giocatore fenomenale, quando ha queste serata è un giocatore che può cambiare una gara. Normale che sia così, possiamo avere tutta l’organizzazione che vogliamo ma alla fine la qualità fa la differenza».

TURNOVER – «Abbiamo fatto cinque cambi rispetto a sabato però eravamo estremamente competitivo. Ciro è rientrato, Patric ha fatto benissimo da difensore esterno. Notizie positive, ci tenevamo in una giornata decisiva per la qualificazione. Abbiamo l’ultima giornata per arrivare primi e andare direttamente agli ottavi».

PARTITA COL NAPOLI – «Non ho il batticuore per la partita col Napoli ma per le condizioni dei miei giocatori. Poi Napoli non sarà mai una partita normale ma dobbiamo vedere come stiamo noi».