Connettiti con noi

Calciomercato

Davide Lippi: «Ribery può giocare ancora in Italia. Politano? La Lazio…»

Pubblicato

su

Il procuratore Davide Lippi è intervenuto ai microfoni di Radio Radio parlando di Ribery e Politano, accostati alla Lazio

Molti nomi sono stati accostati alla Lazio in queste settimane di calciomercato: tra questi anche Franck Ribery, svincolatosi dalla Fiorentina, e Matteo Politano del Napoli. Di loro ha voluto parlare il procuratore Davide Lippi, figlio dell’ex ct della Nazionale Marcello, intervenuto ai microfoni di Radio Radio. Ecco le sue dichiarazioni.

SU RIBERY – «Sicuramente Frank avrebbe voluto restare alla Fiorentina e fino all’ultimo lo ha dimostrato, aspettando un cenno da parte del club. La Fiorentina ha aspettato l’allenatore e ha fatto scelte diverse. Una cosa fondamentale è che non c’è mai stata un’offerta e il problema non è stato economico. Avrebbe voluto restare ma ogni club fa delle scelte. Loro hanno scelto di non avvalersi più di Frank con grande dispiacere da parte nostra. È stato benissimo e non solo a Firenze ma in Italia. Spero e credo che ci siano le possibilità per farlo giocare ancora in Italia. Ci sono le condizioni. Lazio o un’altra squadra? Penso sia appetibile e performante per tutte le squadre, non c’è una in particolare. Aspettiamo i ritiri: credo che intorno al 10 di agosto qualcosa di muoverà. Per quello che ho visto è una persona di uno spessore speciale. Farò qualsiasi cosa per farlo restare in Italia, è una sua richiesta».

SU POLITANO – «Ha un contratto con il Napoli ed è felice. La Lazio non lo ha mai chiesto. Il mercato però finisce ad agosto e vediamo cosa succede. Può succedere che ci siano club interessati ma ad oggi i biancocelesti non si sono mossi. Spalletti? Lo aveva voluto anche all’Inter».

Advertisement