CONI, Malagò: «Che figuraccia con il calcio! Olimpiadi? Dico no al rinvio»

Malagò
© foto www.imagephotoagency.it

CONI, il presidente Malagò, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Libero toccando diversi argomenti attuali

Il mondo dello sport è in pieno caos: tornei rinviati, campionati sospesi e un futuro del tutto incerto. Per fare il punto della situazione, Giovanni Malagò, presidente del CONI, ha rilasciato un’intervista a Libero, dove ha spiegato:

«Con il calcio italiano abbiamo fatto una figuraccia. Sono contento sia passato il messaggio, ma che il nostro intervento sia stato decisivo non deve essere motivo di vanto. Era necessario fare chiarezza a livello generale, senza fare differenze magari a distanza di pochi km. Adesso gli altri Paesi ci stanno venendo dietro. Ieri è stata accesa la fiamma ad Olimpia? Una cerimonia a porte chiuse, non certo all’insegna della mediaticità, ma simbolicamente importantissima: andava fatto perché una resa sarebbe inaccettabile. Olimpiade a porte chiuse o rinviata? Io penso di no, sarebbe un tradimento al senso dei giochi. L’Europeo si può spostare di tre mesi, o fra un anno: sono questioni limitate al calcio. Le Olimpiadi abbracciano tutto lo sport, pensate solo a quanto sarebbe difficile incastrare la stagione NBA».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy