Conferenza, Inzaghi: «Ho ancora dubbi sulla formazione di domani. Ricordo momenti stupendi qui a Marsiglia…»

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Inzaghi presenta Olympique Marsiglia-Lazio, la terza gara del torneo europeo, durante la conferenza stampa della vigilia

La Lazio vola a Marsiglia. La terza sfida europea contro i francesi attende solo gli uomini di Inzaghi. Ecco le parole del tecnico biancoceleste che risponde – durante la canonica conferenza stampa – alle domande dei cronisti presenti.

Formazione anti-Marsiglia

«Per quanto riguarda la formazione ho ancora dei dubbi. Domani mattina vedrò. Qualcuno è rimasto a Roma perché siamo venuti qui con 16 giocatori. Sono rimasti a Roma gli squalificati oltre a Luis Alberto e Murgia. Lo spagnolo negli ultimi due allenamenti non si sentiva al 100%. Abbiamo parlato con tranquillità, non avrebbe giocato titolare, ed ho preferito lasciarlo ad allenarsi portando Rossi».

Amarcord Inzaghi: poker a Marsiglia

«Sicuramente al Marsiglia mi lega uno dei ricordi più importanti della mia carriera. Fu una serata magica che tutt’ora ricordo con piacere. Fare quattro gol in una sola partita di Champions League è un record italiano che mi tengo da allora. Vedremo se in futuro qualcun’altro riuscirà a farlo. Speriamo sarà una fonte d’ispirazione. Abbiamo bisogno di fare un risultato importante contro una squadra che ha fatto un mercato faraonico. Non dobbiamo però lamentarci, deve essere uno stimolo in uno stadio bellissimo».

4-5-1

«Penso si potrebbe fare, ma non abbiamo fatto tanto male in questi due anni con questo modulo. per come la vedo io domenica abbiamo fatto un’ottima partita. Veniamo da un successo importante ai fini della classifica».

Esito del match

«Coi ritmi che ci sono in Europa non si può partire per pareggiare. Dobbiamo entrare in campo sapendo che affrontiamo la finalista della precedente edizione. Giochiamocela nel migliore nei modi e vedremo cosa succederà».

Marsiglia e Inter

«Vogliamo giocarcele nel migliore dei modi. Sappiamo che Marsiglia e Inter sono state costruite per altro, per vincere scudetti. Noi forse siamo dietro, ma dobbiamo giocarcela. Con l’Inter lo scorso anno abbiamo perso per la differenza nella scontro diretto. Stiamo facendo un percorso di crescita. Noi con le nostre idee e l’ottimo mercato fatto dobbiamo giocarcela alla pari, sperando di far meglio di loro che hanno utilizzato altri budget».

Berisha

«Ha avuto un affaticamento leggero al polpaccio dovuto al fatto che domenica è entrato benissimo. Merita i complimenti, è entrato con lo spirito giusto per vincere le partite. Stamattina abbiamo fatto un allenamento importante e l’ha terminato tutto. Le sensazioni sono positive, parlerò lui domani per capire se giocherà titolare o entrerà a gara in corso. Se mi darà sicurezze al 100% deciderò se utilizzarlo come mezzala o in una posizione più avanzata».

Tandem Immobile-Caicedo

«Potrei utilizzare anche Berisha alzandolo. Non ho ancora deciso. C’è l’opzione Caicedo e c’è l’opzione riguardante il kosovaro accanto a uno di loro due».

Garcia

«E’ un allenatore  che ha fatto bene alla Roma e sta facendo bene al Marsiglia. Se per lui è un derby per noi non lo è. Abbiamo comunque rispetto di loro, sarà una gara tosta».

 

 

 

 

Articolo precedente
La presentazione della sfida del Velodrome – VIDEO
Prossimo articolo
acerbiConferenza, Acerbi: «Servirà grande determinazione. Il paragone con de Vrij? Non ci penso…»