Marsiglia, Garcia e Ocampos: «Il mio cuore è giallorosso! La Lazio lotta per fare bene»

Marsiglia Garcia
© foto @Youtube

Alla vigilia del match tra Marsiglia e Lazio, al Velodromé, è andata in scena la conferenza stampa pre gara di mister Garcia accompagnato da Ocampos

Olympique Marsiglia e Lazio si sfidano per l’Europa League. Una gara importantissima per entrambe le compagini, dal sapore vagamente romano. Sulla panchina dei francesi, infatti, siede Rudi Garcia, vecchia conoscenza biancoceleste. Queste le parole del tecnico, durant la conferenza stampa della vigilia: «Dobbiamo assolutamente vincere domani. Non abbiamo iniziato l’Europa League nel migliore dei modi, non avendo vinto le ultime partite. Questa gara è un’ottima possibilità. In difesa? Ho tanti giocatori importanti, non esiste un posto fisso in nessuna posizione. In queste gare occorre il turn-over, la partita di domani sarà utile per cambiare calciatori e modulo. Thauvin non ci sarà per un problema al tallone».

ROMA E LAZIO – «Per me è bello affrontare un club italiano. A differenza della Francia, in Italia ci sono tante grandi città che hanno due squadre. A Roma ero dalla parte dei giallorossi e il mio cuore è rimasto quindi giallorosso. Sarà una partita speciale, anche se ho rispetto per i tifosi laziali. Contro la Lazio ho sempre fatto bene, mi auguro di proseguire così. Punti deboli? Me li tengo per me, cercheremo di sfruttarli. Tutte le squadre hanno punti deboli, anche noi li abbiamo. Di punti di forza la Lazio ne ha tantissimi, a partire da Immobile e la sua forza offensiva. La squadra di Inzaghi non mi sorprende ormai, lotta ogni anno per fare bene in campionato e in Europa. Mi hanno scritto molti amici romani dopo che abbiamo pescato i biancocelesti: più amici che ex giocatori o colleghi della Roma».

MILINKOVIC E MODULO – «Lo considero tra i pericoli maggiori, così come Parolo e Immobile. Sta crescendo molto, le sue qualità sono riconosciute ormai in tutta Europa e domani dovremo quindi dedicargli la dovuta attenzione. In assenza di Thauvin posso utilizzare le due punte. Abbiamo giocato così col Nizza. Ho tre possibili moduli a disposizione, ma deciderò solamente domani». 

Le parole di Ocampos

«Ho lavorato molto con il preparatore atletico e sono tornato al 100%. Il mio ruolo? Ho sempre giocato a destra, ma mi alleno sempre per giocare da entrambe le parti. La Lazio? Ci ho giocato contro tre quattro volte, segnando anche. È forte sia davanti che dietro, dovremo stare molto attenti e pensare solo a vincere. Ci servono 3 punti, in più giochiamo in casa e questo ci permette di avere un vantaggio».

Articolo precedente
formello allenamentoFormello, quanti dubbi per Inzaghi: torna Caicedo, ma in difesa…
Prossimo articolo
stankovicStankovic e il mancato passaggio alla Roma: «Una fortuna andare alla Lazio!»