Connettiti con noi

Campionato

Cataldi: «Non dobbiamo prendere tre gol per reagire» – VIDEO

Jessica Reatini

Pubblicato

su

Le parole di Cataldi al termine del match pareggiato nel finale dalla Lazio per 3-3 contro l’Atalanta

Danilo Cataldi, al termine della gara pareggiata dalla Lazio per 3-3, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio e in zona mista. Ecco le sue parole.

«Sinceramente non credo che siano stati i cambi a far cambiare la partita, c’è stato un atteggiamento diverso da parte di tutta la squadra. Cambiamento netto da parte di tutti nella cattiveria, nella motivazione. Sono contento, ci siamo ripresi un punto che sembrava insperato. Ci deve servire da lezione, dobbiamo crescere e fare di più».

«Cosa manca? Non possiamo sempre pensare di prendere tre gol per reagire. L’Atalanta ha un gioco particolare, è una squadra molto complicata da affrontare. Abbiamo ampi valori tecnici, ma alle volte non basta. La partita di oggi l’abbiamo ripresa perché è cambiato qualcosa nello spirito in noi. Le partite si vincono e si perdono, però sicuramente si esce dal campo con zero rimpianti. Se vogliamo arrivare dove vogliamo, dobbiamo crescere e dare tutti qualcosa in più».

«Prestazione da leader? Non è sempre facile essere poco in campo ed entrare sullo 0-3, ho dato il massimo cercando di aiutare la squadra. Per quanto riguarda il ruolo, è complicato. Per questa squadra posso giocare in qualsiasi ruolo, darò sempre il massimo. Inzaghi alla fine della partita? Il mister non è che non parla molto, c’è entusiasmo però vedendo il secondo tempo c’è sempre l’amarezza di poter fare qualcosa in più. Dobbiamo ripartire da questa reazione per i prossimi impegni».

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement