Caso Acerbi-Bakayoko, lettera dei tifosi laziali a Salvini. E il ministro risponde…

caso acerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Caso Acerbi-Bakayoko, i tifosi della Lazio hanno scritto al ministro Salvini: «Faccia sequestrare la maglia al prefetto»

Non si placano le polemiche attorno al gesto di Kessie e Bakayoko che, al termine di Milan-Lazio, hanno preso di mira il difensore biancoceleste Acerbi. I protagonisti di questa vicenda hanno provato a mettere la parola fine a questa questione (QUI i dettagli) ma per domani sono attesi i verdetti del giudice sportivo che deciderà se squalificare o meno i giocatori rossoneri.

Intanto, come riportato da ilmessaggero.it, un gruppo di «Tifosi della SS Lazio 1900» ha scritto una lettera aperta al ministro degli interni Matteo Salvini per «ottenere che la maglia della SS Lazio contraddistinta dal numero 33 del nostro calciatore Acerbi sia restituita al suo legittimo proprietario». «Voglia pertanto illustrissimo Ministro – si legge nella lettera – dare ordine al Prefetto di Milano di sequestrare, seduta stante, la maglia offesa e vituperata». 

A Radio Radio Matteo Salvini ha detto la sua sull’episodio: «Io non sono un tifoso, sono un ultras. Quella scena non mi è piaciuta. Non si esibiscono le maglie degli avversari sotto la curva. E io sono l’ultimo che puo’ dare lezioni…».