Canigiani: «Domenica speriamo di aprire la Curva Sud». E sulle maglie della prossima stagione…

canigiani lazio
© foto Lazionews24

Canigiani ha dato gli ultimi aggiornamenti sullo sponsor e sulla situazione biglietti per il match contro la Sampdoria

Una notizia buona e una cattiva. Oggi in casa Lazio sono arrivate due ufficialità: l’inizio del rapporto con Seleco e la squalifica di un turno per la Curva Nord. Per commentare gli ultimi sviluppi, Marco Canigiani (Responsabile Marketing) è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia e ha iniziato proprio dal tema sponsor: «E’ stata una trattativa conclusa piu velocemente del previsto, quando ci sono intenti comuni si riesce a smussare in modo più semplici anche i punti che non collimano. Quello tra Lazio e Seleco è un bel connubio. Ho fatto vedere al presidente Lotito come sarebbe venuta la maglia con il marchio Seleco sopra, ha avuto subito un sussulto legato ai ricordi delle vecchie maglie. Le opzioni per il rinnovo? Non sono legate ai risultati sportivi, ma agli investimenti dell’azienda in questione, che deve fare comunque le giuste valutazioni step by step. E’ un accordo in linea con le aspettative e le situazioni attuali di mercato. L’accordo prevede visibilità del marchio Seleco nel mondo Lazio, e naturalmente i prodotti verranno lanciati tramite attività di marketing e commerciali. La maglia bandiera? Già l’ho detto, il prossimo anno non ci sarà. Ma probabilmente ci sarà un abbinamento ancora più incredibile». Poi sul fronte biglietti per la gara contro la Sampdoria: «Domenica vorrei aprire la Sud. Speriamo in un’impennata nella giornata di domani, perché siamo ancora nell effetto soporifero post-derby. La squadra merita lo stadio pieno con i blucerchiati, i prezzi sono vantaggiosi. Credo sia giusto riempire l’Olimpico, arrivare ad aprire il settore Curva Sud e quindi arrivare almeno a 45mila spettatori. Coppa Italia? Siamo nella fase di prelazione, quindi ancora non abbiamo raggiunto un numero importante. Siamo circa a 15mila biglietti. Ma lo ripeto, ci tengo io e l’intera squadra: speriamo tutti in uno stadio pieno contro la Sampdoria».