Brescia, Gastaldello: «Non possiamo tornare a giocare ne va della nostra incolumità»

© foto @CalcioNews24

Brescia, Gastaldello contrario alla ripresa: ecco le parole del difensore delle rondinelle su un possibile proseguo di stagione

Non tutti i calciatori sono favorevoli ad una possibile ripresa del campionato. Il Brescia su quest ha mantenuto sempre la stessa linea: no alla ripartenza. Queste le parole di Gastaldello sulle colonne di Repubblica.

«Se ci sentiamo pronti a giocare? Se lo chiedono a me dico di no. E poi non ci sono neanche i presupposti, non ci sentiamo sicuri. Ci chiedono di riprendere ad allenarci e di tornare in campo subito, concentrando dodici partite in un mese e mezzo: è ingiusto, ne va dell’incolumità di tutti i giocatori. Parlo per me e per i compagni: se il prezzo della ripresa è farci male anche seriamente, non ne vale più la pena».

«Siamo esposti, tutti, non solo noi calciatori, ma magazzinieri, fisioterapisti, massaggiatori. Tutti a contatto, inevitabilmente. Sento che la soluzione sarebbe chiuderci in ritiro due mesi: non ha senso, è contro natura, siamo professionisti ma anche esseri umani, abbiamo mogli, figli. Non c’è nemmeno un protocollo ancora. Per la Uefa il campionato deve finire a inizio agosto. E’ passata una settimana di maggio e noi ancora non ci alleniamo».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy