Serie A, Bergonzi: «Si inizia a porte chiuse e si finisce così»

Bergonzi
© foto CagliariNews24

L’ex arbitro di Serie A Bergonzi dice no all’apertura degli stadi a campionato in corsa, creerebbe polemiche infinite

La questione degli stadi aperti in Serie A sta dividendo l’opinione pubblica: chi pensa che sia un ulteriore passo verso la normalità e chi invece crede che non sia ancora il momento.

L’ex arbitro Mauro Bergonzi, a TMW Radio, ha detto la sua: «Sono per le regole: si inizia a porte chiuse e si finisce così. Altrimenti si creerebbero polemiche infinite. Certo, dispiace per i tifosi, che sono una parte importante del calcio, ma le regole sono regole. É vero che lo stadio pieno ti dà più carica e stimoli, ma in uno stadio vuoto è triste. Però l’arbitro bravo commette pochi errori in tutte le situazioni, così come l’arbitro meno bravo, che commette errori sia in un caso che nell’altro. Sarà un fine campionato difficile. Devono riprendere a giocare in un periodo in cui invece staccano la spina. Dovranno prepararsi a livello psicologico e sarà fondamentale la ripresa».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy