Arbitro Le Iene svela: «Continua la caccia all’uomo. Questo club di Serie A è penalizzato»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Arbitro Le Iene svela: «Continua la caccia all’uomo. Questo club di Serie A è penalizzato»

Pubblicato

su

Arbitro Le Iene svela: «Continua la caccia all’uomo. Questo club di Serie A è penalizzato». Le parole dopo gli ultimi episodi in campionato

L’Arbitro anonimo è ritornato a parlare a Le Iene sugli ultimi eposidi delle ultime giornate di Serie A. Ecco le sue dichiarazioni sul caso arbitri:

RICERCA – «No, non mi hanno ancora trovato, è una ricerca incessante che prosegue su vari fronti. Si fanno diversi nomi, c’è più di un sospettato, ma sono ancora qui libero di parlare e dire quello che secondo me non va nel mondo degli arbitri».

EPISODI DUBBI – «Per esempio, due giornate fa, durante Fiorentina-Inter, in cui non è stato concesso un calcio di rigore evidente a favore della Fiorentina, per una trattenuta prolungata da parte di Bastoni sul giocatore della Fiorentina Ranieri. L’arbitro in campo, che commette anche un altro errore: non fischia calcio di rigore per l’uscita di pugno del portiere dell’Inter Sommer sull’avversario Nzola. Qui correttamente il VAR ha chiamato l’arbitro a rivedere la sua decisione errata e infatti Aureliano è stato costretto a concedere il rigore. Da notare che invece un episodio molto simile in Cagliari-Milan della passata stagione, cioè l’uscita di pugno di Maignan su Lovato, non fu punita né dall’arbitro né dal VAR. Come vedete episodi simili, quasi identici, una volta il VAR interviene, l’altra no. I tifosi non capiscono, ma vi assicuro neanche noi arbitri».

ULTIMO EPISODIO – «Purtroppo sì, in Napoli-Verona c’è un evidente fallo da rigore per intervento di Cabal che con la sua gamba destra colpisce la gamba destra di Kvarathskelia prima di toccare il pallone. Tecnicamente l’azione è da inquadrare in due fasi: è nella prima fase che scatta la punibilità, perché il difensore crea un danno all’attaccante. Il fatto che nella seconda fase il difensore tocchi anche il pallone non è rilevante ai fini del decretare o no il calcio di rigore. Qui l’arbitro valuta erroneamente il contatto come non falloso, ma inspiegabilmente anche il VAR non interviene. Eppure, le immagini sono chiare e inequivocabili».

NAPOLI – «Sì, in effetti il Napoli ha avuto una serie di episodi sfavorevoli in questo senso

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.