Anderson, Correa ed un ruolo che sa di sentenza: perché non c’è spazio nella Lazio di Inzaghi?

Correa
© foto www.imagephotoagency.it

Anderson come Correa: nonostante le buone cose fatte vedere dal ‘Tucu’, Inzaghi sembra considerarlo ancora una riserva

Lazio-Inter, e le Aquile vanno ko. Tutti sul banco degli imputati: allenatore, società e giocatori. Sembra lontana la performance di Marsiglia e all’iniezione di fiducia avuta dopo il match al Velodrome ha fatto seguito un’altra cocente sconfitta contro l’armata di Spalletti. Inzaghi ha deciso di puntare, per quanto riguarda il reparto avanzato, su Immobile e Caicedo. Il primo, reduce da alcuni allenamenti saltati a causa di un risentimento muscolare, ha mostrato di non essere al top della condizione. Il secondo è probabilmente uno dei pochi ad essersi salvato, non riuscendo comunque a mettere il suo zampino sul match. L’unico che ha dato un briciolo di speranza ai tifosi biancocelesti è stato Correa le pagelle dei principali quotidiani lo confermano(). El Tucu, quando chiamato in causa, sta facendo vedere buone cose, a partire dal gran gol siglato contro l’Udinese.

CORREA COME ANDERSON? – Constatando lo spazio dato da Inzaghi a Correa, e comparandolo con quello concesso ad Anderson, il paragone è presto fatto. Felipe decise infatti di andar via proprio perché considerato una riserva. Il titolare era un Luis Alberto in forma smagliante, ed il tecnico non avrebbe potuto comportarsi diversamente. Simile la situazione dell’argentino che, nonostante il brutto periodo che stia passando ‘El Mago’, non è riuscito ad ottenere lo spazio sperato. Inzaghi ha dimostrato di preferire, almeno negli ultimi tempi, il duo Immobile-Caicedo, con Correa che entra in campo solamente in piena ripresa. I tifosi della Lazio vorrebbero che l’ex Siviglia avesse più spazio, proprio come speravano in una ripresa di ‘Pipe’. Due giocatori, stesso ruolo. Il destino sarà il medesimo?

 

 

 

Articolo precedente
convocatiComanda il tifoso / Lazio-Inter, Aquile ko: ecco a chi danno la colpa i tifosi biancocelesti
Prossimo articolo
giudiceGiudice Sportivo: per la Lazio sanzioni a Immobile, Radu e Cataldi