Alfrez: «Sickwolf mi ha suggerito di iniziare su YouTube. Giocatore preferito? Marusic» – ESCLUSIVA

© foto @Instagram

Alfrez, YouTuber laziale, ci ha raccontato in esclusiva i suoi progetti per il futuro e come vede la ripartenza del campionato

YouTube Italia pullula di talenti. Nel campo calcistico, sono tanti i canali dove si vedono live reactions e commenti alle partite. Per quanto riguarda il mondo Lazio, uno dei primi a sbarcare sul Tubo è stato Alessio Fregosi in arte Alfrez. In esclusiva ai nostri microfoni ci ha raccontato cosa lo ha fatto cominciare e quali sono i progetti futuri per il canale.

Su YouTube ti sei fatto largo con le tue live reactions e i commenti post partita. Come mai sei sbarcato su questa piattaforma?

«Frequento questo tipo di piattaforma da anni, più o meno da quando è iniziata a spopolare in Italia, ma ho iniziato a pubblicare video circa nel 2014 con il canale Alfrez sotto suggerimento del mio amico Sickwolf (noto YouTuber di fede romanista ndr). In quel momento nessuno faceva video calcistici con particolare attenzione sulla Lazio e così ho deciso di cimentarmi in questo percorso».

Ti aspettavi questo successo?

«É difficile definirlo successo perchè ci sono altri ragazzi con numeri nettamente superiori ai miei. Io ovviantente sono partito senza nessuna aspettativa, ho fatto tutto per divertimento e per condividere la mia passione per i colori biancocelesti. Tutto ciò che è arrivato è stato ben accetto. Sicuramente non mi aspettavo ciò».

La partita che ti è piaciuta di più da commentare?

«Dato che negli ultimi anni i sono stati molti alti e bassi, forse la più bella è stata la vittoria recente contro l’Inter o forse quella contro la Juventus. Anche la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta è stata molto bella. Nell’ultimo periodo partite importanti non ce ne sono state tantissime da commentare, quindi dico Lazio-Inter di quest’anno. Mi sarebbe piaciuto commentare il derby del 26 maggio, ma non ero ancora online.

Quanto lavoro c’è dietro un video?

«Il tipo di lavoro che facciamo noi non richiede molto sforzo. La parte calcistica di YouTube è fatta di video che vengono registrati e caricati senza montarli. La maggior parte delle volte è tutto molto veloce, 15 minuti al massimo. Ogni tanto mi diletto in qualcosa di più strutturato, dove ci si mette più tempo con il montaggio (delle volte anche 3 ore)».

Cosa ha pensato quando hai saputo che la Serie A si sarebbe dovuta fermare a causa del Coronavirus?

«Me l’aspettavo, ormai era nell’aria. Ovviamente ci sono rimasto un po’ male perchè la Lazio stava andando bene e la stagione si stava rivelando fantastica, però ho sempre pensato che forse era la cosa migliore da fare. Ho lo stesso pensiero per la scelta di riprendere a giocare».

Come hai anticipato, proprio l’altroieri è stato deciso di riaprire le porte della Serie A. Pensi che la squadra di Inzaghi possa raggiungere l’obiettivo Scudetto?

«É difficile adesso fare previsioni. I biancocelesti erano in un ottimo periodo di forma e probabilmente senza lo stop se la sarebbero giocata fino alla fine. Adesso bisogna vedere come si riparte. Io sono fiducioso, non so se lo vinceremo o meno ma sicuramente lotteremo».

C’è un giocatore che preferisci all’interno della rosa laziale?

«Al momento se la giocano Milinkovic, Luis Alberto e Marusic. So che Adam è un nome insolito (ride ndr)».

Invece quello che ti fa più arrabbiare?

«Ultimamente Parolo perchè è calato tanto a livello di qualità, anche se riconosco sempre il grande impegno che ci mette. Ogni tanto anche Radu fa degli errori un po’ grossolani».

Hai qualche progetto in cantiere per il futuro del canale?

«Il mio obiettivo è quello di dare una rinfrescata al canale, dato lo stop prolungato in questi mesi. Vorrei portare nuove tipologie di video. L’idea è quella di ripartire in quarta».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy