Abbate: «Out Luiz Felipe, Pereira ancora troppo acerbo per l’Italia in fase difensiva»

© foto www.imagephotoagency.it

Alberto Abbate de Il Messaggero è intervenuto ai microfoni di Radiosei

Il giornalista Alberto Abbate de Il Messaggero è intervenuto ai microfoni di Radiosei.

«Il 2021 della Lazio deve ripartire dalla solidità difensiva, che è essenziale per questo gioco soprattutto in Serie A. Vedo Pereira indietro dal punto di vista difensivo, ci mette la buona volontà ma ogni volta in cui torna indietro rischia di commettere falli ingenui o provocare un calcio di rigore. E’ un giocatore intrigante ma forse non ancora prontissimo per il campionato italiano. La formazione di domani? Luiz Felipe è ancora alle prese con gli acciacchi della caviglia che si trascina dall’amichevole estiva col Frosinone, non credo possa giocare dal 1′, Acerbi è ok. L’immagine social della Lega Serie A che in prima battuta ha dimenticato Immobile? Io non sono un tecnico e non so se possa essere saltata fuori dal riquadro la figura di Ciro, non penso proprio ci sia stato ‘dolo’. Certo è che quando ho scoperto la cosa mi sono chiesto come fosse possibile dimenticare, tra tanti, la Scarpa d’Oro. Il campionato non è compromesso, mancano dei punti, sono state sbagliate diverse partite, ma fortunatamente non siamo ancora neppure a metà campionato».