Connettiti con noi

News

VAR, Marelli risponde a Nicchi: «Cerchiamo un sostituto, dopo 11 anni bisgna cambiare»

Jessica Reatini

Pubblicato

su

moviola

VAR, l’ex arbitro Marelli ha risposto a quanto detto oggi da Nicchi sulla ripresa del campionato senza la tecnologia

L’ex arbitro Marelli ha detto la sua in merito alle dichiarazioni rilasciate oggi da Nicchi. Ecco le sue parole ai microfoni di TMW Radio.

«No, è una sciocchezza. L’ho detto in altre occasioni, a volte Nicchi si lascia andare ad affermazioni che sono più istintive che ragionate, e questo è sempre stato il suo difetto. Politicamente è bravo, ma anche a far parlare di sé e l’ha fatto anche stavolta con questa sparata. Ma bisogna pensare alle cose, io ho visto la sala VAR che è un container nel parcheggio di San Siro, ci sono tre persone dentro e se le distanziamo, con tanto di mascherine, non ci sarebbero grossi problemi. Se poi gli spazi sono più angusti, mandi un VAR solo con il tecnico. Poi pensiamo: quanto è che Nicchi parla della sala unica a Coverciano? Da quanto mi risulta è in altissimo mare, e anche senza sospensione non sarebbero stati finiti i lavori. Pensiamo alle tante promesse mai mantenute, come gli arbitri che parlano, sono 11 anni che lo dice. Ora ci sono le elezioni e mi auguro che l’AIA decida di sostituire il suo presidente. Non ha più la spinta dei primi anni di presidenza, e bisogna considerare che la situazione arbitri oggi è drammatica: siamo passati da 34.000 a 30.000 arbitri, un decimo di forza in meno per coprire le partite, ma anche per una migliore selezione. Pensiamo a trovare il sostituto di Nicchi, dopo 11 anni è giusto cambiare».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement