Torino, Cairo: «Avevo dubbi sulla ripresa, ora pronto a spingere la squadra»

cairo presidente torino
© foto Db Torino 26/09/2019 - campionato di calcio serie A / Torino-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Urbano Cairo

Torino, le parole del presidente dei granata Urbano Cairo in merito alla decisione di riprendere il campionato di Serie A

Anche il presidente del Torino Urbano Cairo ha espresso le sue opinioni in merito alla decisione di riprendere il campionato. Ecco le sue parole all’ANSA.

«Avevo dei dubbi. Dopodiché, nel momento in cui si decide di giocare sono lì pronto a spingere la squadra per fare il meglio. Noi siamo in pista per giocare, oggi ero a Torino, ho incontrato la squadra, il tecnico Longo, il direttore sportivo Vagnati, e ho dato la carica, con messaggi belli positivi per ripartire bene. Ho senso di responsabilità. Non penso soltanto a quello che è mio interesse ma a un discorso più generale e alla salute dei calciatori e delle persone. Questo il motivo per cui ero dubbioso. Oggi si decide di ripartire e io sono evidentemente in campo per fare le cose al meglio».

DUBBI – «La decisione è questa e noi dobbiamo essere pronti e fare il meglio. Sono andato dalla squadra, ci andrò la settimana prossima, al Torino ci tengo da morire, sono in pista. Io non sono un avversario di nulla: ho una squadra di calcio che se non gioca evidentemente non può avere ricavi ma gli rimangono molti costi, ho un giornale come la Gazzetta dello Sport che parla di sport e di calcio in particolare, ero favorevole in via ideale, poi però siccome sono anche una persona con senso di responsabilità, in relazione alla pandemia avevo dei dubbi. Per tutelare la salute dei calciatori e dei cittadini. Fortunatamente abbiamo chiuso e le cose si sono calmate, speriamo che le cose continuino così».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy