Connettiti con noi

Calciomercato

Tare, l’operato del ds della Lazio secondo Football Market

Pubblicato

su

La pagina Twitter Football Market ha analizzato l’operato di Igli Tare da quando ricopre la carica di ds della Lazio

Da ormai 12 anni, Igli Tare ricopre la carica di direttore sportivo della Lazio, un anno dopo il ritiro dal calcio giocato proprio con la maglia biancoceleste. Autentico uomo di fiducia di Lotito, l’albanese si è distinto nel tempo come uno dei migliori e più lungimiranti dirigenti della Serie A.

La pagina Twitter Football Market ne analizza l’operato: «Il ds ha speso 165 milioni di euro per giocatori che sono stati utili alla causa. Da Biava fino a Lazzari. Nessun ds ha speso così poco in 11 anni per giocatori che si sono rivelati preziosi per la squadra. Significa che è realmente bravo ad avere intuizioni di mercato.

La lista è: Biava, A.Dias, Floccari, A.Gonzalez, Hernanes, Lulic, Klose, Candreva, F.Anderson, Biglia, Basta, De Vrij, Parolo, Milinkovic, Luiz Felipe, Luis Alberto, Immobile, Marusic, Leiva, Caicedo, Acerbi, Correa, Reina e Lazzari.

D’altra parte Tare ha speso anche 163 milioni per giocatori che non hanno lasciato il segno. Dunque oltre ad avere importanti intuizioni di mercato spara anche troppo nel mucchio.

Ma è vero che Tare non sa cedere? A livello di numero di giocatori è così. Ne ha sempre troppi sul groppone ma a livello economico a fronte di 328 milioni di spese ha ricavato anche 278 milioni di cessioni riuscendo sempre a mantenere il bilancio in equilibrio.

In questi anni con Tare la Lazio ha ottenuto:

– 2 Coppa Italia

– 2 Supercoppe italiane

– 1 qualificazione in Champions

Un risultato soddisfacente calcolando anche l’equilibrio economico. Ma manca sempre quel salto di qualità che ti porta stabilmente in Champions»