Lazio, Immobile da record: raggiunto Signori, la storia è ad un passo

Lazio-milan
© foto www.imagephotoagency.it

Immobile sempre più decisivo per la Lazio, il bomber biancoceleste ha siglato 8 reti in 6 partite: raggiunto Signori, ad un passo dal mito Piola

Ci pensa sempre lui, Ciro Immobile. Trascinatore, bomber, assist man, leader e chi più ne ha più ne metta. «Non ho più aggettivi per descriverlo», è stato Simone Inzaghi ad ammetterlo. Ciruzziell’ però non ci pensa, non ha alcuna intenzione di fermarsi. Segna, corre, pressa, è presente in ogni zona del campo. Momento fantastico: «E’ il periodo più bello della mia carriera», ha confessato l’attaccante senza troppi giri di parole. La Lazio se lo gode, esulta pure Giampiero Ventura, che nella sua Italia ne ha fatto la freccia più bella. E’ in una forma super, come non lo era da anni, come non lo era stato neanche nella stagione in cui col Torino ha vinto il titolo di capocannoniere. Ogni suo gol vale oro, lo dicono i numeri. Se lo ‘scugnizzo’ segna, la sua squadra vince.

IMMOBILE DA RECORD – Un amuleto, un portafortuna, uomo decisivo. In campionato, anche in Coppa. Dove subentra, cambia la partita e ribalta il risultato. Chiedere a Juventus e Vitesse. Statistiche alla mano, è tempo di riscrivere la storia, perchè in Serie A, a siglare 8 reti in 6 gare, con la maglia biancoceleste, prima di Immobile, ci sono riusciti soltanto in due. Rullo di tamburi e orecchie ben aperte: Giuseppe Signori (1992/93) e Silvio Piola (1942/43). ‘Beppegol’ è sullo stesso gradino (Sampdoria x2, Fiorentina, Cagliari, Parma x3 e Milan), Piola invece ha fatto un tantino meglio (9 firme nello stesso numero di occasioni). Altro calcio, altri tempi, ma stesso cinisimo. E la Lazio vince, vola altissima, nel segno di Ciro.