Connettiti con noi

News

Serie A, quarantena soft e playoff a quattro: la situazione

Lavinia Labella

Pubblicato

su

seconda categoria

Dopo la grande paura è in arrivo la schiarita per quanto riguarda la quarantena “soft”. Playoff a quattro in caso di nuovo stop

Quarantena «soft», Spadafora ha promesso un intervento normativo per superare lo scoglio  del protocollo «incompatibile» con le attuali norme di legge che prevedono l’isolamento completo di due settimane del soggetto trovato positivo e dei suoi «contatti ravvicinati». Come riporta La Gazzetta dello Sport, potrebbe trattarsi di un’ordinanza o una circolare ministeriale.

La quarantena in caso di positività non sarà toccata con suoi 14 giorni, ma verrebbe comunque assicurata una «finestra» che consentirebbe ai gruppi squadra, risultati negativi al tampone, di poter recarsi a giocare per poi rientrare nella «struttura concordata», il centro sportivo o l’hotel in uso esclusivo. Su questo fronte ci sono delle novità perché sarebbe arrivato anche il sospirato via libera all’utilizzo del tampone risposta veloce. Oggi l’assemblea di Lega A dovrebbe definire anche l’ente «terzo» incaricato di sovrintendere a tutta l’operazione, prelievi e analisi, da compiere in tempi molto brevi (nel protocollo validato dal Cts vengono indicate quattro ore).

Capitolo playoff. In caso di nuovo stop del campionato entro il 10 luglio entrerebbero in scena i playoff, con una novità. Il playoff scudetto si giocherebbe a quattro con un vantaggio per le partite meglio piazzate in classifica (per esempio, con due risultati su tre a disposizione nelle semifinali), mentre il playout potrebbero coinvolgere quattro o due squadre. L’idea, infatti, è quella di una soglia, un numero di punti di distacco oltre il quale una o due squadre finirebbero direttamente in Serie B.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement