Serie A, che danno gli stadi chiusi per le società

© foto www.imagephotoagency.it

Per un mese la Serie A giocherà con gli stadi chiusi a causa del Coronavirus: ecco quanto ci rimettono economicamente le società

Anche con il Coronavirus la Serie A non si ferma: la Lega ha infatti deciso di recuperare le partite rinviate e giocare i prossimi turni a porte chiuse. Una decisione drastica ma necessaria per la validità del campionato in una situazione di crisi generale.

Chi ci rimette, in questo caso, sono le società: il danno economico causato dalle entrate mancate è molto importante, secondo a quanto detto dal sito Calcioefinanza.it. La perdita totale per le 29 partite del campionato che si disputeranno con gli impianti senza spettatori, ammonterebbe a €20,6 min per 750’000 spettatori. La nostra lente di ingrandimento va sulla Lazio, che non è tra le più colpite: infatti la società biancoceleste giocherà al momento solo una gara con l’Olimpico chiuso (venerdì 20 marzo contro la Fiorentina ndr) e quindi Lotito perderà circa €554’400 dati i 36’000 spettatori attesi. Un danno economico molto importante per tutto il sistema che però va messo da parte data la situazione sanitaria del paese.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy