Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma, Veretout: «L’obiettivo resta la Champions. Mourinho? Un vincente»

Pubblicato

su

Jordan Veretout, centrocampista della Roma, ha parlato del momento difficile che sta attraversando la sua squadra

Jordan Veretout, centrocampista della Roma, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato del momento difficile che sta attraversando la squadra giallorossa.

DIFFICOLTA – «È un periodo di calo. Eravamo partiti bene e forse in troppi ci hanno visti già arrivati. Ma la stagione è lunga. L’obiettivo non cambia, la zona Champions è a 3 punti. Sta a noi ripartire». 

SERIE A – «È diventata un campionato molto difficile, con grandi tecnici e grandi giocatori. Ci sono almeno 8-9 squadre che possono puntare alla Champions. E le piccole possono fare risultato con le grandi. L’abbiamo vissuto a Venezia».

BODO – «Quella è una partita da dimenticare. Il gruppo è unito. Dobbiamo guardare avanti».

MOURINHO – «È un vincente, adatto a un grande progetto come quello della Roma dei Friedkin. È rigoroso, ti trasmette la voglia di dare il 200% per la squadra e per vincere. Ma spetta a noi ritrovare lo spirito di inizio stagione. A Roma, poi, c’è tanta passione, se vinci sei al top, se perdi è un dramma. Ne siamo coscienti. I tifosi sono la nostra forza, ce l’hanno dimostrato anche a Venezia. Sta a noi ripagarli».

ARBITRI – «Non spetta a me commentare le questioni sugli arbitri. Sul resto, la Roma è un progetto ambizioso che non si costruisce schioccando le dita. È normale che serva del tempo e che ci vogliano rinforzi per migliorarci sempre».