Rodia all’Isokinetic di Roma: «In Catalogna potrò scambiare opinioni con i migliori staff europei…»

wallace
© foto www.imagephotoagency.it

Lo staff medico biancoceleste parteciperà al Congresso Isokinetic di Barcellona

Il Congresso che si svolgerà al Camp Nou durerà dal 2 al 4 giugno. Saranno presenti medici, fisioterapisti e preparatori dei top club europei quali Real Madri, Bayern Monaco, Lione e via dicendo. Durante la conferenza all’Isokinetic di Roma, il dottor Fabio Rodia ha spiegato ciò che farà in Catalogna. Ecco le sue parole.

RUOLO – «A me è stata affidata una relazione sulle lesioni degli adduttori. Avrò la possibilità di scambiare opinioni e prendere contatti con le migliori squadre europee (Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco, ndr.), potendo collaborare e cercare di affinare quelle che sono le nostre tecniche e i modelli che attualmente noi portiamo avanti a Formello».

INFORTUNI – «Nelle principali squadre europee sono state riscontrate in media 15 lesioni muscolari all’anno. Per quanto riguarda la Lazio nella stagione 2016/2017 ne abbiamo avute 12/13, mentre quest’anno ne abbiamo avute poco più di 20. Ma bisogna considerare che in questa stagione c’è stato un aumento esponenziale delle gare: noi abbiamo cominciato una preparazione molto intensa già da luglio. Non siamo molto distanti dal top che la letteratura prevede e questo sarà un incentivo per portare dei miglioramenti da qui in avanti. Questa opportunità di andare a Barcellona, oltre ad essere un prestigio personale per chi parla, è sicuramente un’occasione per avere un interscambio e capire anche nelle altre squadre come vengono impostati i protocolli preventivi, che sono molto importanti, e soprattutto quelli curativi».

RINGRAZIAMENTI – «Vorrei ringraziare il direttore sanitario il dott. Pulcini Ivo e i suoi collaboratori medici sociali dott. Maggio Antonino, dott. Razzano Massimo, dott. Ventura Angelo, dott. Meli Claudio (ecografista) e dei colleghi fisioterapisti Berini Gianluca, Caroli Valerio, Raieta Vittorio, Contigliani Riccardo (osteopata), Gasparini Giorgio, Marsella Christian e Scalzi Fabrizio», conclude Rodia.