Nicchi, pres. AIA: «Il Var? Vorrei provarlo per Juve-Lazio di Coppa»

nicchi
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A e tecnologia, il presidente Nicchi apre al VAR. Prima del concreto utilizzo, sarà necessario sciogliere nodi tecnici e burocratici

La Serie A si apre alla tecnologia. Seppure l’ipotesi di impiegare il Video Assistant Referee (VAR) non sia stata ancora accolta, il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, vorrebbe provarne l’utilizzo in Juventus-Lazio di Coppa Italia. Queste le parole rilasciate tramite le frequenze di Onda Libera: «C’è un protocollo preliminare con una fase di sperimentazione che prosegue a livello internazionale. Non so se ci vorrà ancora un anno. Noi siamo pronti sia a livello burocratico che tecnico, aspettiamo le decisioni dell’International Board. Vorrei sperimentare il Var per la prossima finale di Coppa Italia Lazio-Juventus, vediamo cosa si potrà fare. Con il Var scompariranno tutte le polemiche? Io spero che scompaiano pure senza il Var. Se si gioca con tranquillità, pensando solo a giocare, rimane tutto più facile. Gli errori ci sono e neanche la tecnologia è infallibile. Quando qualche risultato non arriva si vanno spesso a cercare le attenuanti. Fateci caso: quando un allenatore comincia ad attaccare gli arbitri, vuol dire che ha poco tempo ed è in bilico».

Suggeriti per voi