Petrucci: «Tenendo tutti a Roma la Lazio ha abbassato il rischio di conatgio»

© foto Lazio-Sampdoria / foto Antonello Sammarco/Image Sportnella foto: esultanza gol Bartolomeu Jacinto Quissanga Bastos

Petrucci, le parole del giornalista di Sky in merito ad una possibile ripresa del campionato di Serie A a giugno

Stefano Petrucci, giornalista di Sky Sport, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare dell’incontro di ieri tra Figc e Cts e anche di quello che sarà il futuro del campionato.

«Sull’esito dell’incontro tra CTS e Federcalcio ci sono stati esiti contrastanti, il nodo rimane sempre quello legato a come comportarsi in caso di positività a campionato in corso. Bisogna quindi decidere se seguire il modello tedesco sull’isolamento oppure no, cercando di capire anche chi si assuma la responsabilità legale. Alla fine sarà il Premier Conte ad avere la parola finale. Non ho la certezza assoluta che in Italia vogliano ripartire tutti, a differenza della Germania. Ovviamente usciranno calciatori positivi a torneo in corso, è normale, i controlli si fanno per questo. Sarei stato sorpreso dal contrario. Va anche detto che i test in questa fase non sono obbligatori, visto che parliamo ancora di allenamenti individuali. Ecco perché sarà fondamentale avere le idee chiare sul protocollo. Sicuramente, con dei ritiri permanenti, i rischi dovrebbero abbassarsi al rischio zero. L’ostacolo rimane solo quello di un positivo a stagione ripresa. La Lazio, a differenza delle altre squadre, ha fatto rimanere a Roma tutti i propri calciatori, abbassando il rischio contagio. Ci sono alcune regioni più problematiche, questo è un altro problema da tenere in considerazione ma risolvibile».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy