Connettiti con noi

Campionato

Pagelle Lazio Spezia: Zac e Pipe indemoniati. Milinkovic da applausi

Pubblicato

su

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match di campionato tra i biancocelesti e i bianconeri: pagelle Lazio Spezia

Le pagelle dei protagonisti del match tra Lazio e Spezia, valido per la 8ª giornata del campionato di Serie A 2022/2023.

PROVEDEL 7,5 – Provvidenziale su Kiwior, quando il risultato è ancora sullo 0-0. Sul 3-0 una sua uscita è da applausi. Sempre più una garanzia e una sicurezza.

LAZZARI 7 – Rientra dall’infortunio e fa capire quant’è mancato. La sua corsa, il suo dinamismo e i suoi strappi tornano a essere un fattore. E la Lazio sulla fascia destra torna a dominare (DAL 64′ HYSAJ 6 – Entra quando ormai la partita è già decisa).

PATRIC 6 – Buon primo tempo dello spagnolo, che in realtà ha pochi grattacapi. Però è sempre molto attento e concentrato. Esce all’intervallo (DAL 46′ GILA 6,5 – Lo Spezia crea pochi pericoli, ma lo spagnolo non si fa sorprendere, pressando e aggredendo a tutto campo).

ROMAGNOLI 8 – Il gol sotto la Nord è per lui il sogno che si realizza. Una rete frutto di una coordinazione da attaccante più che da difensore. E in difesa è a dir poco insuperabile, ergendo un vero muro le poche volte che lo Spezia prova ad affondare.

MARUSIC 6,5 – Prestazione concreta del montenegrino, che bada soprattutto al sodo, pensando in primis a contenere.

MILINKOVIC 8,5 – Il serbo sembra divertirsi. Giganteggia a centrocampo grazie alla sua stazza fisica e alla sua classe. Bravo a farsi trovare nel posto giusto in occasione del terzo gol. E le sue giocate sono da applausi. Proprio come quella che vale il poker per la Lazio e la doppietta personale: il Sergente si prende la scena con un tocco sotto che non necessita di altre parole.

CATALDI 7 – In queste partite, dove è la Lazio a comandare il gioco, si adatta perfettamente al ruolo di play, dirigendo la manovra e dettando i tempi con grandissima intelligenza. (DAL 77′ MARCOS ANTONIO 6 – Entra a risultato acquisito, ma mette in mostra le sue qualità quando ha il pallone tra i piedi).

LUIS ALBERTO 6,5 – Abbassa leggermente il suo baricentro, aiutando Cataldi nella costruzione del gioco. Non fa giocate eccezionali, ma la sua presenza alza la qualità della manovra (DAL 73′ VECINO s.v.).

FELIPE ANDERSON 8,5- A dir poco indemoniato. Assoluto protagonista nel primo gol, che nasce da una sua discesa, conclusa per un assist perfetto per Zaccagni. Il resto della sua partita è fatta di folate, scatti strappi, dribbling e accelerazioni che fanno letteralmente impazzire lo Spezia. Forse è troppo altruista, ma Pipe oggi era davvero imprendibile.

IMMOBILE 6,5 – A freddo sbaglia il rigore e questo sembra un po’ condizionarlo. Dà comunque il suo solito apporto di generosità, partecipando all’azione del tris. E la standing ovation dell’Olimpico al momento della sostituzione vale più di qualsiasi gol (64′ PEDRO 6 – Entra bene in partita).

ZACCAGNI 8,5 – Perfetto il suo inserimento nel gol che sblocca il risultato e fornisce anche l’assist per il tris. Questa volta si fa valere nell’uno contro uno, andando in più di un’occasione al cross e alla conclusione. Un passo in avanti non da poco per un giocatore che sta finalmente diventando un fattore.

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.