Murgia show, il baby aquilotto che gioca a fare il grande

murgia
© foto Lazio News 24

La favola di Murgia, il baby-pupillo di Inzaghi: quando la passione vale più dell’esperienza

Per chi non lo conosce, potrebbe risultare difficile credere che quella di due sere fa a San Siro fosse la prima gara da titolare di Alessandro Murgia fra i professionisti. Il ragazzo cresciuto calcisticamente da mister Simone Inzaghi, che lo segue fin dalle giovanili, ha messo sul campo una prova di grande spessore, nonostante avesse di fronte un centrocampista fisico e di caratura internazionale come Kondogbia. Gasato dalle urla di Stefan Radu, sia negli spogliatoi che sul rettangolo verde, il centrocampista laziale ha mostrato di possedere doti in fase di palleggio e nella lettura di gioco. Come specificato sulle colonne odierne del Corriere dello Sport, mamma Antonella e papà Francesco hanno assistito dal vivo sulle tribune del Meazza alla prestazione del proprio ‘bambino’. Adesso il baby sogna in grande, vorrebbe scendere in campo nel suo primo derby dei grandi contro la Roma, lui che in Primavera era abituato anche a vincerli. Il mister sa benissimo come dosare il suo aquilotto, sa bene cosa significa per Murgia affrontare i giallorossi, a volte la grinta e la passione per la propria squadra del cuore possono valere più dell’esperienza.

Articolo precedente
derby coppaCoppa Italia – Roma-Lazio, date e orari: si gioca alle 15? E sui biglietti…
Prossimo articolo
morrisonQpr, all. Holloway: «Morrison non deve pensare al passato»