Molinaro: “Ritmo e intensità per battere la Lazio”

© foto www.imagephotoagency.it

Cristian Molinaro è insieme a Federico Machede colui che rappresenta l’Italia in terra teutonica. Dal 2010 gioca proprio nello Stoccarda, avversario della Lazio in Europa League. Nella tana della Mercedes Molinaro ha trovato una sua identità calcistica riuscendo anche ad essere eletto miglior terzino dell’anno durante la sua prima stagione in Germania. La patria della birra ha adottato Molinaro e nella sua terra d’origine il suo nome è un po scemato dall’ambiente calcio. Il suo contratto scade nel 2014 e nella prossima estate potrebbe tornare nel bel paese per ritrovare quella continuità di gioco andata persa nell’ultimo periodo. Ai microfoni di ‘lalaziosiamonoi’ Molinaro ha rilasciato un’intervista facendo dichiarazione importanti. “Per noi L’Europa League è un obiettivo prioritario visto che in campionato le cose non stanno andando benissimo per questo vogliamo arrivare in fondo anche in Coppa di Germania. La Lazio la conosciamo molto bene, se riusciremo ad impostare il match con ritmi alti e grande intensità potrà venire fuori una sfida molto interessante”. Il giocatore salernitano ha anche toccato un tasto molto dolente, cioè le porte chiuse che attendono lo Stoccarda nel match di ritorno: ” Sarà penalizzante anche per noi visto i tanti tifosi che avevamo al nostro seguito, speriamo che la nostra società possa aiutare la Lazio nel suo ricorso sperando di poter giocare a porte aperte. E’ importante che un ottavo di Europa League sia affrontato nel migliore dei modi. Parlando della Lazio come squadra non bisogna tenere conto della partita con il Milan visto che è stata giocata in 10 uomini. In Europa la Lazio viene da 10 risultati utili consecutivi ed è una squadra che ha valori importanti per uscire da questa sua piccola crisi“. Parlando della sua stagione personale Molinaro rivendica il passato sia per il suo pedigree sia per la sua professionalità. “Merito più spazio ma ho sempre accettato le scelte dell’allenatore e sempre lo farò”. Visto il suo minor impiego Molinaro è stato incalzato sulla possibilità passata di un suo approdo proprio alla Lazio ma la sua risposta è stata sibillina: “Sinceramente non sapevo nulla ma fa sempre piacere l’interesse di un club come la Lazio visto anche il calore del suo pubblico. Tutto ciò mi lusinga molto”. Risposta secca e decisa alla domanda se gli manca il nostro paese. “Si mi manca l’Italia, mi trovo bene in Germania ma mi manca il nostro campionato”. Le ultime battute l’ex terzino della Juventus le ha dedicate alla lotta scudetto e a quella Champions dicendo che la Vecchia Signora è ancora la favorita per lo scudetto e la Lazio, nonostante la sconfitta nello scontro diretto, può ancora avere un ruolo da protagonista al raggiungimento del terzo posto finale.

Articolo precedente
L’ex Baronio: “Nella Lazio giocano sempre i soliti, certe cose si pagano”
Prossimo articolo
Petkovic in conferenza domani alle 17.30