Lotito fa chiarezza: «Fisco? Non ho mai chiesto favori o cortesie»

lotito
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente Lotito chiarisce la sua posizione in merito all’inchiesta condotta dalla procura di Roma

L’ inchiesta della procura di Roma su Equitalia ha coinvolto moltissimi nomi  tra i quali figura anche quello del presidente Lotito che nel 2014 avrebbe avuto dei contatti con Alessandro Migliaccio al tempo direttore generale dell’ente. Il patron della Lazio ha tenuto a fare chiarezza sull’accaduto tramite le colonne de Il Tempo«Sia ben chiaro, non facciamo scherzi. Io, Claudio Lotito, non ho mai, dicasi mai, chiesto favori e cortesie a chicchessia per pagare meno al Fisco o per avere agevolazioni. Mai ho avuto una corsia preferenziale. Il sottoscritto ogni anno versa in anticipo la rata del debito che ha la Lazio col fisco. Mica lo so quanti sono quelli che pagano prima come me. All’epoca questo Migliaccio era il direttore regionale di Equitalia e non c’era nulla di personale nelle informazioni che chiedevo. Sono l’unico che paga in anticipo, mi dicono tutti che sono matto».