Lecce, Sticchi Damiani: «Rinvio? Il 13 maggio è solo una data formale»

© foto @Calcionews24

Il patron giallorosso ha detto la sua sul caos dei rinvii di molte partite della Serie A. Alto il rischio di falsare il campionato

Lecce-Atalanta è una delle quattro partite giocate di questa ventiseiesima giornata di Serie A:  insieme a Lazio-Bologna, Napoli-Torino e Cagliari-Roma delle 18, il match dello stadio Via del Mare si gioca a porte aperte anche se ci sono stati controlli della temperatura all’esterno. Prima della gara è intervenuto il presidente salentino Saverio Sticchi Damiani che ha detto la sua sullo slittamento delle partite al 13 maggio. Ecco le sue parole a Sky Sport: 

«È una situazione che va valutata con grande attenzione. Noi oggi, per scelta che viene da chi ha potere di decidere su questioni sanitarie e salute pubblica, giochiamo la partita a porte aperte. Rispetto al fatto che sono state rinviate alcune partite per scelta della nostra Lega e che sia previsto un recupero delle stesse al 13 maggio, a campionato ormai finito, è una scelta che, se confermata, rischierebbe di falsare questo torneo. Credo che sia un problema chiaro a tutti. Io ieri ho parlato col presidente della Lega e con l’amministratore delegato e mi hanno garantito che la data del 13 maggio è una data formale ma che i recuperi ci saranno prima, almeno si spera prima di Pasqua per le squadre che non hanno impegni inderogabili con altre competizioni. Sicuramente si poteva rinviare l’intera giornata, a mio avviso. Nel momento in cui si è deciso di far giocare solo alcune, i recuperi non possono avvenire a ridosso dell’ultima giornata di campionato. Su questo mi fido dalle rassicurazioni che ho avuto dai vertici della Lega».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy