Lazio Women, Filette Prime Water è il nuovo Main Sponsor

© foto @LazioNews24

Filette Prime Water sarà il nuovo main sponsor della Lazio Women: quest’oggi è stata presentata questa nuova intesa

La Lazio ha comunicato che, nel corso della stagione sportiva 2019/20, Filette Prime Water sarà il nuovo Main Sponsor della Lazio Women. La selezione femminile del Club scenderà pertanto in campo indossando sulle proprie divise da gioco il logo del partner commerciale divenendo, inoltre, la prima compagine calcistica plastic-free di categoria. La Società rinnova così l’adesione al progetto di Filette Prime Water di abbandonare l’uso della plastica monouso, manifestando ancora una volta il proprio impegno per la difesa della salute e per la lotta contro l’inquinamento. Il presidente Lotito si è espresso con queste parole sull’accordo appena stipulato in una nota riportata dal sito ufficiale della società biancoceleste.

PARLA LOTITO – «L’importanza di questa partnership risiede nella tutela sanitaria dei nostri atleti e delle persone che usufruiscono di un bene primario come quello dell’acqua. Quando abbiamo saputo del rischio, sul piano della salute, che deriva dall’utilizzo dei contenitori di plastica, i quali possono emettere micro-particelle nocive per l’organismo, noi abbiamo avviato con entusiasmo la collaborazione con Filette Prime Water per evitare problemi di salute. Ma questa partnership ci riporta un po’ anche al passato: le borracce dei militari erano in alluminio, volevamo tornare alle origini costruendo la possibilità di contenere l’acqua in contenitori che potessero non essere nocivi. Questa è una novità ed, inoltre, la Filette è un’acqua pura che non ha residui ed è, sul piano organolettico, unica. Quest’acqua è altamente valida per coloro che svolgono un’attività sportiva. Socialmente ci siamo impegnati anche contro l’inquinamento: tuteliamo ambiente e salute, sono temi che si sposano. In questo modo evitiamo che ci sia dispersione nell’ambiente di sostanze derivanti dalla plastica che comportano alterazioni degli equilibri e degli ecosistemi nel nostro habitat, nel quale dovremmo vivere in condizioni di assoluta tranquillità ambientale e sanitaria».